Reggio Calabria: furto di energia elettrica arrestato un uomo di 31 anni

313

L’uomo attualmente ai domiciliari avrebbe causato un danno erariale di circa 5 mila euro.

Diverse le attività di accertamento e i controlli posti in essere dai Carabinieri della Compagnia di Reggio Calabria, nell’ottica di prevenzione e contrasto di reati in genere.

In tale quadro, nei giorni scorsi, i Carabinieri della Stazione di Reggio Calabria – Modena, hanno arrestato in flagranza di reato un 31enne, del posto, già noto alle Forze dell’Ordine, in atto sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, per furto di corrente elettrica.

Nello specifico, i militari dell’Arma, nel corso di controlli insieme al personale dell’Enel, hanno accertato presso l’abitazione del giovane la presenza di un allaccio abusivo diretto al cavo della fornitura pubblica attraverso il quale veniva trafugata corrente elettrica, eludendo in tal modo totalmente la contabilizzazione, per un danno erariale ammontato a 5.000 euro.

L’uomo, a seguito della convalida dell’arresto dopo il giudizio direttissimo, è stato sottoposto agli arresti domiciliari su disposizione dell’Autorità Giudiziaria.