Reggio Calabria: sequestrati 150 giocattoli di tipo “popit”

80

Nei giorni scorsi, i carabinieri del Nucleo Antisofisticazione e Sanità di Reggio Calabria, in occasione della ricorrenza di Halloween, appena trascorsa, hanno effettuato controlli nei negozi di giocattoli, verificando la presenza di giochi pericolosi per la salute dei bambini, perchè non corrispondenti alle caratteristiche pubblicizzate, mancanti delle previste autorizzazioni ministeriali o venduti a prezzi sproporzionati, non corrispondenti a quelli di mercato.

Nel dettaglio, i carabinieri in un esercizio commerciale, gestito da una persona di nazionalità cinese, hanno riscontrato la fraudolenta messa in vendita di circa 150 giocattoli di tipo “popit” senza il previsto Marchio “ Ce” e privi di indicazioni sulla sicurezza dei bambini e sul corretto uso per evitare danni alla salute.

Pertanto, il negozio, è stato sottoposto a sequestro e l’esercente è stato segnalato alle Autorità competenti. Previste sanzioni anche fino a 10000 euro.