Reggio Calabria: uomo trovato in casa, segni di ferite da taglio

133

Il venditore ambulante di 39 anni, di nazionalità marocchina, il cui cadavere è stato trovato ieri nel suo appartamento, sarebbe morto circa una settimana fa per ferite da taglio. Tutto questo è emerso da un primo esame sul corpo dell’uomo. Sarà l’autopsia, però, a stabilire se si è trattato di un omicidio o se le ferite trovate sul corpo dell’uomo siano il frutto di un gesto autolesionistico.

L’ipotesi che sembra prendere consistenza è che l’uomo potrebbe essersi ferito da solo, in un momento di delirio dovuto allo stato di incoscienza dovuto a qualche sostanza che potrebbe avere ingerito. Si stanno eseguendo accertamenti sul coltello da cucina trovato di lato al cadavere.

I carabinieri proseguono le indagini per ricostruire gli ultimi giorni del venditore ambulante, al fine di scoprire cosa è successo all’interno dell’abitazione.