Roccella, ennesimo sbarco al porto delle Grazie: salvati in oltre 100

109

Gruppo composto da afghani, bengalesi e pakistani, giunto su un barcone nei pressi di Riace e subito accompagnato nella vicina località da una motovedetta della Guardia di finanza. È un calvario senza soste e, apparentemente, senza fine…

È stato l’ennesimo “viaggio della speranza”, che sembra senza soste e senza un suo, naturale, epilogo quello che continua ad avere luogo a Roccella Jonica, ormai meta fissa per quanto concerne gli sbarchi di immigrati e provenienti per lo più dal continente asiatico; la notte scorsa, intorno alle ore cinque ed essendo sopraggiunti a poche miglia dalla costa, un gruppo formato da afghani, bengalesi e pakistani è stato accolto al porto delle Grazie roccellese dopo essere arrivato nel mare antistante la località di Riace, sulla Costa dei Gelsomini, nella Locride.

Una motovedetta della Guardia di finanza si è subito avvicinata al natante che ospitava un centinaio circa di persone, stipate alla meno peggio sull’imbarcazione, dopodiché ha provveduto ad accompagnarle proprio al porto roccellese, per poi prestare loro le prime cure del caso una volta esperiti i primi, rituali, controlli medico-sanitari ed essere poi ospitate in una struttura messa a disposizione dal Comune di Roccella Jonica.