Romeo: “Non possiamo perdere l’opportunità di ridare dignità a Siderno”

100

Marilena  Romeo candidata in una delle liste a sostegno del candidato a sindaco di Siderno, Domenico Barranca, dichiara quanto sia importante ridare dignità alla nostra città.

“Oggi più che mai Siderno, la nostra Siderno, ha l’esigenza di fare squadra, di essere ripensata e ricostruita in termini economici e urbanistici ma, soprattutto, è fondamentale ricostruire quel tessuto sociale, quella voglia di rimboccarsi le maniche, di voler cooperare per migliorare. In quest’ottica, la politica, la “sana politica” riveste un ruolo basilare. Le Amministrazioni comunali devono mettere in campo programmi e azioni mirate che determinino lo sviluppo di un territorio tutelando gli interessi dei cittadini, in primis dei più piccoli”.

“La scuola- evidenzia – rappresenta per noi uno dei punti cardine, il cuore pulsante della nostra comunità poiché in essa si formano i “cittadini del domani” e trovano accoglienza bambini, fanciulli e ragazzi. Il nostro impegno sarà quello di essere accanto alle famiglie, ai docenti e ai dirigenti scolastici creando una rete di sostegno. Un articolato programma che prevede diversi step tra cui: il miglioramento e la valorizzazione degli spazi esterni con la cura del verde, dei giardini e pertinenze scolastiche, il funzionamento dell’asilo nido comunale per renderlo fruibile ed offrire un servizio alle famiglie con reddito basso, garantire il servizio mensa, ed il trasporto sin dall’inizio dell’anno scolastico e rendere più congeniali ed a norma, i locali adibiti ad edifici scolastici e la sostituzione degli arredi. Inoltre, verrà istituito il Consiglio Comunale dei ragazzi, come spazio di raccolta di bisogni, proposte e confronto sulle scelte dell’Amministrazione”.

“Massima sarà l’attenzione per le politiche giovanili – sottolinea la Romeo – promuovendo tutte quelle attività di prevenzione di comportamenti a rischio che colpiscono i ragazzi, in primis gli adolescenti come alcolismo, tabagismo, droghe, bullismo. Progetteremo, altresì, percorsi di cittadinanza attiva in cui il minore diverrà  protagonista di cambiamento. Le politiche sociali sono espressione del grado di civiltà di un territorio, abbracciano e accompagnano la persona dalla nascita e in tutte le fasi della vita, devono avere un ruolo importante nell’azione di un’Amministrazione comunale. Oggi, si vive in una società sempre più “liquida” in cui i valori lasciano, spesso, spazio all’individualismo. L’Ente comunale deve necessariamente occuparsi dei bisogni dei bambini, degli adolescenti, dei giovani, degli adulti, degli anziani e delle loro famiglie. Risulta necessario capire che se una persona sta bene, sta bene anche la comunità in cui vive. Le normative vigenti demandano sempre più competenze agli enti locali sprovvisti di personale è, quindi, importante incrementare i servizi sociali del territorio per evitare che situazioni di disagio si trasformino in devianza. Per tali motivi, riteniamo sia importante incrementare lo sportello del servizio sociale con persone abilitate all’esercizio della professione, potenziando la figura dell’Assistente Sociale che dovrà essere presente in forma stabile nel Comune. La nostra azione sarà rivolta anche a donne e famiglie in difficoltà ed agli anziani attuando, ad esempio, il miglioramento del Centro di aggregazione inteso come luogo di svago e di ritrovo tra vecchie e nuove generazioni. Fondamentale anche l’apertura e messa in funzione della Casa per l’Inclusione in cui troveranno accoglienza minori e giovani in condizione di disabilità e svantaggio”.

Per l’esponente della coalizione di centrodestra, Marilena Romeo, “I cittadini sidernesi hanno il diritto di vivere in una realtà diversa guardando con fiducia al futuro ma, per vincere questa sfida, occorre l’impegno di tutti.  E’ importante ripartire dalle forze sane che ci sono sul territorio e dalla gente volenterosa che vuole assumersi la responsabilità, a fatti e non a parole, che esiste un’altra Siderno, una Siderno positiva, una Siderno Inclusiva.

Il turno di ballottaggio del 17 e 18 ottobre per la scelta del Sindaco- conclude – sarà un appuntamento fondamentale, non possiamo perdere l’opportunità di ridare dignità ad un comprensorio che merita di riappropriarsi della propria identità territoriale. Si giocherà una partita importante per il futuro dei sidernesi, possiamo e dobbiamo vincerla insieme a Domenico Barranca”.