Rosarno: domani al via il film festival

46

Parte domani il “Rosarno film festival”, che nella città medmea terrà banco fino al 16 del mese.

Il 14 e 15 ottobre i cortometraggi ospiti della rassegna saranno proiettati all’Auditorium di Rosarno, il 16 alle 18,30 alla Tendopoli si terrà invece un incontro sulla figura di Thomas Sankara, presente la sorella del leader burkinabè Blandine Sankara (nella foto), di recente diventata cittadina onoraria di Cinquefrondi e di Caulonia.
Stando all’operatore di Mediterranean Hope – fra le realtà promotrici della rassegna – Francesco Piobbichi, «un festival-laboratorio che parla di riscatto e vuol dimostrare che è possibile costruire pratiche di solidarietà e filiere senza sfruttamento». Insieme a Rete delle comunità solidali, partner della kermesse è infatti Sos Rosarno, impegnata – con la cooperativa Mani e terra – da quasi un decennio nella promozione di prodotti senza sfruttamento nel territorio pianigiano.
Una kermesse cinematografica molto particolare, che – tra gli altri – gode del sostegno di registi e attori come Ken Loach – che agli organizzatori ha inviato un messaggio – e Andrea Segre, che nelle settimane scorse ha visitato l’ostello sociale di Rosarno e poi registrato un video di supporto alla rassegna. E secondo Giuseppe Pugliese, tra i fondatori di Sos Rosarno, il Rosarno film festival è anche una via «per rendere protagonista chi nei fatti è parte integrante di questo territorio, del suo tessuto sociale, economico e produttivo, nonostante le aberrazioni delle filiere agricole e dei meccanismi infernali del cosiddetto libero mercato».