Serie A: il Crotone pareggia 1-1 nel finale a Benevento

Con un goal di Simy al 93esimo il Crotone trova il pareggio contro il Benevento.

150

Al Vigorito di Benevento, succede l’inimmaginabile. La squadra di casa ha bisogno dei tre punti per giocarsi la permanenza in Serie A nello scontro diretto contro il Torino domenica prossima. Il Crotone ormai retrocesso vuole comunque giocarsela fino alla fine. Il Benevento va subito in vantaggio e sopra anche di un uomo dal 20° del primo tempo, ma spreca tante occasioni e viene punita nel finale. Ora al Torino manca solo un punto per salvarsi, con due giornate a disposizione, e condannare i giallorossi alla retrocessione.

Primo tempo

Prima frazione di gioco ricca di tantissime occasioni. La prima capita all’10° sul piede di Ounas che dopo una bella azione personale tira alto sopra la traversa. Al 13° vantaggio per la squadra di casa. Lapadula si gira bene e trafigge Festa sul secondo palo. Al 23° su un lancio dalle retrovie Golemic ferma con un fallo lo scatenato attaccante giallorosso Lapadula lanciato a rete, intervento da ultimo uomo ed espulsione. Da qui la partita è un assedio da parte dei campani alla porta dei calabresi. Passano pochi minuti e Insigne colpisce l’incrocio dei pali con un sinistro a giro. Nel finale di primo tempo è Festa a dire per due volte di noi al raddoppio delle streghe. Prima respinge su Schiattarella e poi devia in calcio d’angolo un tiro a botta sicura del solito Lapadula.

Secondo tempo

Il registro della partita non cambia con il Benevento a cercare il raddoppio e il Crotone che fatica a costruire azioni pericolose dalle parti di Montipò. Come nel primo tempo la squadra di Inzaghi ha diverse potenziali azioni ma non riesce a concretizzarle. Al 73° Lapadula ha una grossa chance per il raddoppio ma il suo mancino finisce a lato. Il finale ha dell’incredibile. Al 93° Pereira va via sulla fascia e mette un cross basso in mezzo all’area dove Simy da pochi passi trasforma in rete. Per l’attaccante calabrese sono 20 in serie A secondo giocatore a riuscirci nel nostro campionato. Il Benevento dopo aver subito il goal si getta con tutte le forze rimaste in attacco e al 95° Glik ha una grande occasione per riportare avanti i suoi, ma il suo destro viene neutralizzato ancora una volta da dall’estremo difensore rossoblù.

Futuro e qualche rimpianto

C’è soddisfazione nelle parole di mister Cosmi a fine gara per aver raddrizzato una partita nata storta. Comunica che a fine stagione si vedrà con la società e che al momento nulla è deciso ma che ascolterà e accetterà ogni decisione. A parte la partita con la Roma, il finale di stagione alimenta ancor di più i rimpianti per come si è affrontato il campionato sopratutto nella prima parte dove non arrivavano ne i risultati ne il gioco. C’è rammarico anche per le tante occasioni perse in questo finale di stagione dove il Crotone ha dimostrato a tratti di potersela giocare. Ora gli ultimi 90° in casa contro la Fiorentina per poi salutare la Serie A con un Arrivederci.

Formazioni

Benevento (4-3-2-1): Montipò; Depaoli (36′ Tuia), Glik, Barba, Letizia; Hetemaj, Schiattarella, Ionita (20′ Improta); Insigne, Caprari (46′ Dabo); Lapadula. All. Inzaghi

Crotone (3-5-2): Festa; Magallan, Marrone (46′ Pereira), Golemic; Djidji, Zanellato (62′ Rojas), Cigarini (67′ Petriccione), Benali (67′ Vulic), Molina; Ounas, Simy. All. Cosmi

Arbitro: Piero Giacomelli

In breve

Goal: 13′ Lapadula (Ben), 93′ Simy (Cro)

Ammoniti: Marrone (Cro), Magallan (Cro), Glik (Ben), Gaich (Ben)

Espulsi: 23′ Golemic (Cro)