Serie B. Il Cosenza attende dopo l’esclusione del Chievo Verona

28
Cosenza
(La dirigenza del Cosenza a bordo campo - Fonte: Instagram - @cosenza_official)

Sono ore di trepidazione per il Cosenza calcio che, dopo l’esclusione del Chievo Verona comunicata della Covisoc e dalla Commissione Criteri Infrastrutturali e Sportivi-Organizzativi, sogna il ripescaggio in Serie B.

L’iscrizione del club veneto al prossimo campionato cadetto sarebbe stato bloccato per una serie di rateizzazioni fiscali sulle quali le due società di controllo avrebbero espresso delle riserve aprendo di fatto la porta ad un possibile ricorso (tenendo comunque presente che i clivensi hanno fino a martedì 13 luglio per poter regolarizzare la propria posizione).

Una notizia bomba ad ogni modo per i calabresi che, dopo la terribile retrocessione dello scorso maggio, avevano concluso nel frattempo gli adempimenti del caso per l’iscrizione al campionato di Lega Pro 2021-22 nei termini previsti.

L’attenzione si sposta tutta quindi verso la società silana che sembrava sospesa fino a pochi giorni fa per la ricostruzione di una squadra che dovesse lottare per la promozione dal campionato di categoria inferiore e ora dovrà allestire una rosa in grado di competere per il campionato cadetto cercando di evitare gli errori della stagione appena trascorsa.