Siderno: Il tentativo fallito di salvare il Minigolf e la memoria

508

Prima della demolizioni i cittadini avevano scritto al comune per avere risposte in merito al futuro del Minigolf. Pubblichiamo di seguito a richiesta degli scriventi la lettera che alcuni cittadini di Siderno avevano indirizzato il 30 maggio 2022, al Responsabile del Settore 6 Lavori Pubblici del Comune di Siderno, al Responsabile del Settore 5 Politiche del Territorio del Comune di Siderno, al Responsabile Settore 2 Corpo Polizia Municipale Comune di Siderno, al Responsabile Anticorruzione Comune di Siderno ed al Responsabile Dipartimento Territorio ed Ambiente Regione Calabria

 Oggetto:  richiesta manutenzione verde pubblico- rimozione materiale. Tutela  Area verde minigolf

La presente fa seguito alla richiesta recante prot. n. 0018754 del 30.6.2021. I sottoscritti residenti e/dimoranti, fanno presente che nell’area verde urbana “Mini Golf” polmone verde del Comune di Siderno, giacciono da tempo cumuli di materiale (materiale edile, secchi e contenitori di plastica, ecc..). Il materiale giacente, unitamente all’erba alta e incurata  lesivi del decoro urbano e potenziali rifugio per ratti, serpi e insetti, rende precarie, le condizioni igienico sanitarie e di salubrità ambientale con conseguente pericolo per la salute pubblica. Con la presente, si chiede a Codesto Ente, 1) di effettuare i competenti e necessari controlli tutti, gli interventi di pulizia, manutenzione ordinaria dell’area (sfalcio erba, smaltimento rifiuti rinvenuti) igienizzazione, rattizzazione, e rimozione sull’area verde del materiale di qualsiasi natura, ammucchiato, affastellato e/o abusivo; 2) di salvaguardare, mantenere, l’area verde “Mini Golf “in perfetto stato di decoro e di evitare possibili situazioni di degrado estetico creando un piano di manutenzione del verde; 3) di salvaguardare l’habitat naturale dell’Area Verde “Minigolf” e gli alberi insistenti anche attraverso un monitorizzazione periodica; 4) di effettuare la manutenzione delle piste da gioco insistenti nell’area  valorizzando il gioco del minigolf già identità sociale di molte generazioni; 5) provvedere alla piantumazione di alberi per sviluppare il verde nell’area Minigolf (anche con l’applicazione ex l. 113/1992); 6) mettere in sicurezza l’accesso all’impianto idrico presente nell’area Minigolf, al fine di evitare eventuali accessi e/o utilizzi abusivi; 7) eliminare tutte le criticità (ad es. manufatti deturpati e/o abusi,,ecc. ) insistenti nell’area con attivazione dei poteri di vigilanza di competenza; 8) tutelare l’habitat naturale, gli alberi e le siepi anche insistenti nel piccolo parco giochi sito all’altezza del passaggio a livello lato sud lungomare con eliminazione di ogni criticità. Si chiede l’applicazione delle norme a tutela del verde pubblico, del decoro urbano e paesaggistico. Con riserva di produzione fotografica.