fbpx
domenica, Luglio 21, 2024
spot_imgspot_img
HomeApprofondimentiSiderno, istituto Dea Persefone: Fazzolari e Macri pronti a collaborare con la...

Siderno, istituto Dea Persefone: Fazzolari e Macri pronti a collaborare con la scuola

Nell’Istituto alberghiero Dea Persefone, con sedi a Locri e Siderno, nascono storie di talento e impegno che si intrecciano con il tessuto della comunità locale.

Il progetto, dal nome suggestivo “Confini Digitali”, sarà un cortometraggio ideato e realizzato dai docenti dell’istituto Alberghiero “Dea Persefone”, recitato dagli studenti, sotto la guida e l’ispirazione di Fazzolari e Macrì. Questo ambizioso lavoro sarà presentato ai concorsi scolastici indetti dal Ministero dell’Istruzione e del Merito, delle Pari Opportunità e della Cultura e Audiovisivo, come un’opportunità unica per gli studenti per arricchire il loro curriculum scolastico.

Daniela Fazzolari, già nota per le sue interpretazioni intense e profonde, come leader indiscussa della Fiction “CentoVetrine”, si dimostra entusiasta di contribuire a questo progetto educativo. “Sono felice di tornare nella mia città d’origine, per lavorare con questi giovani, ha dichiarato l’attrice. Era un’idea che avevamo già discusso durante la mia precedente visita all’istituto per un altro progetto importante. “Il cinema è uno strumento potente per esplorare tematiche importanti e stimolare la riflessione. Sono certa che ‘Confini Digitali’ sarà un’opera significativa e di grande impatto”.

Accanto a lei, Michele Macrì porta la sua esperienza artistica multiforme, che spazia dall’Intrattenimento come ShowMan, al doppiaggio e alla recitazione cinematografica. “Collaborare con gli studenti, facendo da “mentoring” per dare vita a un progetto così creativo e innovativo è una sfida che accogliamo con entusiasmo”, ha affermato Macrì. “Sono convinto che il cinema possa essere uno strumento di trasformazione sociale e possa dare un segnale importante ai temi che andremo trattare, come appunto il Cyberbullismo. Sono felice di ritrovare questi ragazzi, dopo la bella esperienza di “Generazione Z”, che ci ha visto presenti in contest territoriali e nazionali. Sarà bello vedere come questi giovani interpretano e affrontano i temi trattati nel cortometraggio”.

Il tema “Confini Digitali” promette di essere attuale e stimolante, offrendo agli studenti l’opportunità di esplorare le complessità del mondo digitale e le sue implicazioni sulla società contemporanea. La lotta al cyberbullismo è un argomento che va opportunamente trattato nelle scuole. Attraverso la narrazione visiva il cortometraggio sarà un’occasione per invitare alla riflessione e alla discussione.

L’impegno di Daniela Fazzolari e Michele Macrì testimonia l’importanza di sostenere l’azione ministeriale “Un Ciak a Scuola”, prevista dal Ministero dell’Istruzione e di Quello della Cultura; tale azione prevede che il cinema entri prepotentemente in modo trasversale a scuola, integrando la didattica tradizionale e offrendo ai giovani la possibilità di esprimersi e di crescere attraverso l’arte cinematografica.

Il progetto “Confini Digitali” non sarebbe stato possibile senza il supporto e l’impegno dei docenti del gruppo multimediale dell’Istituto DEA Persefone. La dirigente scolastica Prof.ssa Mariarosaria Russo, con la sua visione lungimirante e innovativa, ha giocato un ruolo fondamentale nel rendere possibile questo tipo di attività complementare. Grazie alla sua leadership ispiratrice, ha promosso un ambiente scolastico inclusivo e tollerante; inoltre le due collaboratrici della dirigente, Le Prof.sse Maria Amelia Carella ed Elena Canale, insieme ai ProfF. Pino Pantaleo (referente Cyberbullismo), Fabio Auddino, Giuseppe Cua, Fabio Pesce, Daniela Vallelonga insieme ad altri insegnanti e tecnici, sono stati fondamentale nel plasmare e guidare questo straordinario percorso educativo.

Il lavoro di coordinamento dei docenti è stato essenziale per garantire il successo del progetto. Grazie alla loro dedizione e competenza.

Il miglioramento evidente nel rendimento scolastico e sociale degli studenti è una testimonianza tangibile dell’efficacia di questo approccio educativo. Attraverso il coinvolgimento attivo in un progetto di tale portata e significato, gli studenti hanno dimostrato una maggiore motivazione e interesse nell’apprendimento, sviluppando al contempo importanti competenze trasversali come il lavoro di squadra, di problem solving e di peer tutoring.

 

 

- Spazio disponibile -
- Spazio disponibile -
- Spazio disponibile -
ARTICOLI CORRELATI
- Spazio disponibile -

Le PIU' LETTE

- Spazio disponibile -