Un dipendente dei vigili urbani non ha fatto il vaccino – Ecco la smentita

839

Alcuni cittadini, ci informano che stanno per effettuare una denuncia al carico dei vigili urbani di Siderno.

Il motivo è il seguente: sembra che una delle dipendenti, abbia lavorato fino ad oggi facendo il tampone, ma dal 15 dicembre con l’introduzione della legge dell’obbligo vaccinale, per alcune categorie di lavoratori, sembra abbia deciso di mettersi in malattia, rifiutando ancora una volta il vaccino anti Covid. Nonostante ciò, da parte del comandante dei vigili, pare non siano stati presi i dovuti provvedimenti.

Il nuovo decreto, infatti, prevede che chi rifiuta il vaccino è sospeso dal lavoro, senza ricevere lo stipendio; inoltre è previsto il ritiro della pistola d’ordinanza.

Oggi alle 17,40 siamo stati contattati dalla persona interessata, che ha smentito categoricamente di non voler fare il vaccino, ma purtroppo la sua situazione familiare non le ha consentito finora di poterlo effettuare, per cui si è messa in malattia proprio per il rispetto che ha nei confronti della divisa che porta. Sicuramente questa mancanza non è, stata fatta per motivi politici (no vax).