Siderno: concluso l’evento “Immersi nel Blu – Festival del mare”

159

Si è chiuso con un vero bagno di folla e una grande partecipazione popolare “Immersi nel Blu – Festival del mare”, un evento che ha animato per tre giorni, dal 29 al 31 Luglio, il quartiere Sbarre di Siderno e largo San Francesco, Lungomare lato Sud della Città. Un progetto coordinato dal Vice Sindaco-Assessore al Turismo Salvatore Pellegrino, e appoggiato dal Dipartimento Turismo, marketing territoriale e mobilità della Calabria, che ha stanziato un finanziamento di 30.000,00 euro per l’iniziativa.

Il Festival che ne è conseguito è stato un vero contenitore di cultura e di tradizioni, tra streetfood, street art, Street folk and poetry. Un megaevento che ha inteso festeggiare l’ottenimento della terza Bandiera Blu del Comune di Siderno, la prima post pandemia. Si è inteso rivitalizzare il quartiere Sbarre, tradizionalmente vocato al mare ed all’attività della pesca, con eventi sportivi, kermesse artistiche, momenti ludici e degustazioni, che hanno interessato l’intera area sino a largo San Francesco Lungomare lato Sud, come previsto dal programma del progetto.

Si è trattato di uno scambio “contagioso”, sviluppatosi partendo dalla promozione della ricchezza delle risorse marine con l’animazione e il coinvolgimento della società civile locale, delle istituzioni, dei rappresentanti del terzo settore, dell’associazionismo ambientale, dei comitati di quartiere sino ai semplici cittadini ed ai turisti. Si è svolto un lavoro incessante, a cura dei tecnici e degli operai comunali che, su indicazione della Giunta Comunale, hanno eseguito i lavori di riqualificazione della Piazza Tabarano, fulcro del rione e dell’evento, che si è tradotto nell’azionamento di un processo di rigenerazione urbana con contestuale ammodernamento.

Con determina di settore si è designato il direttore artistico dell’evento, il signor Ercole Macrì, che ha individuato gli artisti e ha curato il contatto con gli stessi. Tra i molteplici artisti si ricordano Fabio Macagnino, apprezzato cantautore della zona; Massimo Diano, MicoCorapi, Vincenzo Mercurio, Vincenzo Muià e Martino Ricupero; Bollari autore di Memorie dallo Jonio; i Bottari della cantica popolare che hanno realizzato il concerto del 30 sera. Quindi le mostre dedicate all’arte del mare dei fratelli Natale e Mimmo Caino, ospitate presso il B&B Stellaris: Mare mostro Un Mare di Plastica, α MARE; e l’arte della Marineria. Molta attenzione è stata dedicata all’allestimento scenografico del luogo, che, come suggerito dal direttore artistico, è stato affidato ad una scenografa locale con esperienze pregresse nell’organizzazione di set ed eventi.

Per realizzare le azioni progettuali, si sono stilate apposite convenzioni per l’attivo coinvolgimento delle associazioni, che sono state così direttamente trascinate nell’azione progettuale: la locale Pro Loco, che ha partecipato con l’organizzazione di uno stand gastronomico; la Consulta Giovanile della Città, che ha collaborato per la gestione dei punti ristoro attivati nei tre giorni; l’Associazione Biloba, che con i suoi artisti ha elaborato i murales dell’area di piazza Tabarano, riprendendo di fatto gran parte delle strutture abbandonate della stessa, con l’attiva collaborazione di giovani artisti locali e di alcune studentesse del Liceo Artistico;  l’Associazione Pasticceri reggini con cui si è siglata apposta convenzione di partenariato per la realizzazione delle creazioni artigianali dolciarie e la gestione del punto di ristoro dedicato. Infine, l’intesa con l’Associazione Parco Zammariti, che ha fornito le casette per i punti informativi dislocati lungo il percorso delle stradine del quartiere.

Altrettanta cura è stata posta verso la strategia di comunicazione, che ha visto il diretto coinvolgimento di esperti locali deputati a realizzare una strategia di diffusione sui social network, così come di televisioni regionali, come l’Emittente Telemia e l’Associazione Orizzonti Calabro Cosentini di Rende (CS), specialista nella realizzazione di produzioni e materiale video. Quest’ultima ha realizzato un video interamente dedicato a Siderno dentro il contenitore televisivo Italia Avventura. Inoltre, si è registrata la presenza del conduttore Lino Polimeni con il suo seguitissimo programma Raggio di Sole che ha intervistato i rappresentanti istituzionali, gli attori coinvolti nel progetto, nonché cittadini e turisti presenti.

Un intenso lavoro di supporto socio assistenziale e sanitario è stato svolto, rispettivamente, dal CIPC presieduto da Maria Bizantini e dalla Croce Bianca guidata da Alessio Lamonaca. Eventi di riflessione coordinati dal giornalista televisivo Ugo Floro, con la partecipazione del Sindaco della Città Mariateresa Fragomeni e del Vicesindaco Salvatore Pellegrino, nonché con diverse testimonianze di rilievo istituzionale.

La serata del 29 ha visto l’adesione di Monsignor Francesco Oliva vescovo della Diocesi di Locri Gerace, di Claudio Mazza Presidente FEE Italia, del dirigente Bruno Zito del settore 5 della Regione Calabria Fitosanitario, Vivaismo, Micologia, Patrimonio Ittico –Patrimonio faunistico e caccia, ed ancora del T.V. (CP) Tommaso D’Arpino, Comandante Ufficio Circondariale Marittimo di Roccella Ionica. La seconda serata è stata, invece, interamente dedicata alle risorse per il settore marino e per lo sviluppo dell’imprenditoria collegata, con la partecipazione della Campionessa mondiale di pesca in apnea, Maria Fanito, natia di Siderno, del Consigliere Regionale Ernesto Francesco Alecci e di AlessandroZito, rispettivamente Presidente e Direttoredel FLAG JONIO 2 e della responsabile della locale antenna della Commissione Europea Alessandra Tuzza, esperta del Comune di Siderno per i fondi Comunitari, che ha curato la stesura del progetto.

Il programma della tre giorni ha previsto un filone interamente dedicato allo sport, che si è sviluppato nelle gare del 31 luglio con la Gara di Pesca a Surici con la collaborazione dell’ASD Sport Fishing di Siderno, le gare di beach volley, organizzate dal mister Peppe Greco, e di minibasket in spiaggia con la supervisione dell’associazione Mas y Mas,  e la passeggiata sportiva di fitwalking in riva al mare con il Presidente Fausto Certomà e soci.

Nella serata conclusiva il palco di largo San Francesco ha salutato l’elezione della Miss Bandiera Blu della Città di Siderno, designata a seguito di un concorso sui social network, che ha visto finalista la giovane Federica Carabetta. A conclusione il balletto offerto dalla maestra Ivana Sanci con il musical Romeo e Giulietta. I must delle tre giornate di Immersi nel BLU – festival del mare sono stati quindi lo sport, l’approfondimento delle tematiche legate alle prospettive di sviluppo del marketing turistico, il rilancio delle tradizioni locali, la rivitalizzazione del territorio, la riscoperta di antichi gusti e delle nuance artistiche del luogo.