Siderno: Visioni aperte, al via il il progetto promosso dall’associazione “Per Noi e Dopo di Noi”

50

Il Progetto prevede la proiezioni di film con adattamento ambientale e che permettono la visione anche a chi ha particolari esigenze legate alla propria condizione di disabilità. Daniela Zavaglia: “cerchiamo di abbattere le barriere sensoriali e culturali, nella speranza che tante famiglie si sentano finalmente libere di esserci”.

Dopo uno stop durato oltre un anno l’associazione “Per Noi e Dopo di Noi” è pronta a ripartire con il progetto “Visioni Aperte” che vuole promuovere l’accessibilità cinematica e culturale con particolare attenzione alle persone con autismo. L’iniziativa che coinvolge sia il Cinema Vittoria di Locri che il Cinema Teatro Nuovo di Siderno ha ricevuto anche il patrocinio morale dei comuni delle due cittadine.
Visioni “aperte” e non visioni “a parte” è l’iniziativa che rimarca l’idea di una cultura aggregante ed inclusiva, attraverso piccole attenzione che consentiranno a tutti di poter godere di una visione del film in piena e totale libertà. Dopo un primo appuntamento a Locri, martedì 6 dicembre presso il Cinema Teatro Nuovo, alle ore 16,  verrà proiettato il nuovo film Disney “Strange World – Un Mondo Misterioso”.

Le finalità del progetto

Il progetto nasce diversi anni fa come iniziativa dell’Associazione “+Cultura Accessibile/Cinemanchìo” con l’obiettivo di abbattere le barriere sensoriali e culturali che spesso limitano la fruizione degli spettacoli cinematografici da parte delle famiglie di persone con autismo o altra disabilità.  “L’associazione Per Noi e Dopo di Noi  – ha spiegato Danila Zavaglia presidente dell’associazione – ha aderito al progetto già nel 2019 con le prime proiezioni a Locri e Siderno. Dopo la pandemia, abbiamo voluto fortemente riprendere l’iniziativa nella convinzione che solo attraverso la cultura è possibile raggiungere maggiore consapevolezza e una reale inclusione. Queste occasioni permettono di vivere l’esperienza cinematografica in un clima di serenità e condivisione, nella speranza che tante famiglie si sentano finalmente libere di esserci”.

Le proiezioni con adattamento ambientale, infatti, sono adatte a tutti, in quanto si limitano a prevedere piccole strategie che permettono la visione anche a chi ha particolari esigenze legate alla propria condizione di disabilità. Gli adattamenti previsti, infatti,  non limitano la fruibilità della visione da parte di persone non autistiche, anzi ne promuovono la condivisione generando un’esperienza globale ed inclusiva.

Gli adattamenti:

Sarà una proiezione cinematografica adatta a tutti, arricchita da quelle attenzioni che tengono conto delle esigenze sensoriali e comportamentali dei bambini con autismo. Nello specifico le luci non completamente spente; l’audio sarà leggermente più basso; ci sarà la possibilità di movimento dentro la sala durante la proiezione; la possibilità di portare cibo specifico da casa e infine niente pubblicità prima del film. Si è pensato inoltre – ha spiegato Daniela Zavaglia – in occasione della proiezione di ridurre il costo del biglietto per tutti a cinque euro, mentre verrà consentito l’accesso gratuito per le persone con disabilità.

“Conoscere, avvicinarsi e condividere – spiega l’assessore alle politiche sociali di Siderno Salvatore Pellegrino – sono i principali fattori che determinano una sana integrazione e un’efficace inclusione sociale. Si è anche pensato di accompagnare il film con una brochure specifica, che riceveranno tutti i partecipanti alle proiezioni, che si trasforma in un divertente aeroplano di carta; anche da Siderno, presto si potrà farlo arrivare in alto”.