Sport: cordoglio per Bruno Bolchi, il primo a portare la Reggina in serie A

57
Foto: gazzetta del sud

Il cordoglio del delegato metropolitano allo Sport Giovanni Latella per la scomparsa di Mister Bruno Bolchi, il primo a portare la Reggina in serie A.

Bruno Bolchi, infatti, è stato l’allenatore che nel 1999 portò gli amaranto per la prima volta in Serie A, facendo da traghettatore dopo il clamoroso esonero di Elio Gustinetti. Milanese, aveva già allenato gli amaranto dieci anni prima ben figurando nella stagione 1989-90. Da calciatore era stato capitano dell’Inter a soli 21 anni. Lo chiamavano Maciste per via della sua fisciità.

La Città Metropolitana di Reggio Calabria, tramite il consigliere delegato allo Sport Giovanni Latella, esprime: “Profondo cordoglio e sentimenti di vicinanza alla famiglia di Bruno Bolchi per la morte di una persona mite, ben voluta da tutti, un uomo di sport che ha segnato grandi imprese nella nostra città. La notizia della morte di Bruno Bolchi ci rattrista ed addolora. Reggio Calabria, infatti, è particolarmente legata alla figura di un allenatore che ha scritto pagine importantissime per lo sport cittadino, contribuendo, in un momento particolare della storia della città, ad un riscatto sociale e civile che ha investito l’intera comunità metropolitana. Tantissimi sono i ricordi che uniscono Bolchi ed i reggini. Dall’indimenticabile campionato di serie B del 1989-1990, con la promozione nella massima serie sfiorata per un soffio, a quello della storica conquista della serie A quasi 10 anni dopo. Sono, tuttavia, infiniti gli aneddoti che, ogni reggino, potrebbe raccontare su Bruno Bolchi ed un rapporto strettissimo che, nel tempo, si era creato con larghe fasce della popolazione reggina.”