Ma qual è il vero Cesare De Leo?

434

Riceviamo e pubblichiamo la risposta di un cittadino di Monasterace circa un articolo, pubblicato sul nostro giornale online, dal titolo: “Monasterace: De Leo delegittima l’associazione dei comuni”.

Egregio Direttore,

seguo da tempo la sua testata giornalistica on-line, reputandola una delle voci ancora rimaste libere nella Locride.

Giorni fa, il 9 dicembre, leggevo sulla vostra bacheca l’articolo “Monasterace: De Leo delegittima l’associazione dei comuni”; sono rimasto oltremodo basito leggendo le sue dichiarazioni, per due motivi.

Il primo perché, senza ombra di dubbio alcuno, questa associazione, con i suoi limiti e poteri, certamente rappresenta baluardo di unità rispetto ai vari “governi centrali”, troppo spesso lontani dalle problematiche reali che il nostro territorio vive.

Secondo perché qualche settimana prima, il 23 dicembre 2021, durante un consiglio comunale alla presenza di alcuni sindaci della vallata dello stilaro, lo stesso De Leo invocava a gran voce una riunione dell’associazione per discutere di alcune iniziative da intraprendere per contrastare le decisioni prese dal Commissario dell’ASP di Reggio Calabria

Mi chiedo, se sia la stessa persona che da un lato erge l’associazione dei sindaci della Locride a baluardo degli interessi della collettività e dall’altro ne delegittima le iniziative, quando le deliberazioni non coincidono con la sua linea.

Grazie e buon lavoro”

Marcello Bova