fbpx
giovedì, Febbraio 22, 2024
spot_img
HomeattualitàUn uomo è sempre innocente fino al terzo grado di giudizio

Un uomo è sempre innocente fino al terzo grado di giudizio

In un’ intervista al quotidiano “Il fatto”, Luigi De Magistris rivendica che, da sostituto procuratore di Catanzaro, aveva iniziato il lavoro che Gratteri avrebbe portato oggi a compimento con l’inchiesta “Rinascita Scott”. L’unica cosa certa,invece, dell’onorevole De Magistris è che, in quel ruolo, ha condotto una serie di indagini con zero risultati.

In una lunga intervista al quotidiano “Il fatto”, il dottor Luigi De Magistris rivendica che, da sostituto procuratore di Catanzaro, aveva iniziato il lavoro che Gratteri avrebbe portato oggi a compimento con l’inchiesta “Rinascita Scott”.

Si sofferma molto sull’avvocato Giancarlo Pittelli che viene indicato come il fulcro di un potere oscuro in cui trovano spazio la ‘ndrangheta e la massoneria.

Ovviamente De Magistris è andato sul sicuro: un condannato sia pure in primo grado è colpevole. Naturalmente non ha neanche accennato agli innocenti che i giudici di Lamezia hanno assolto nonostante molti di loro abbiano fatto la drammatica esperienza del carcere.

È una bruttissima cosa infierire contro chi è in difficoltà. Qualora si trattasse di un condannato in primo grado in attesa del giudizio di appello, dovremmo ricordare che si parla di un innocente così come vuole la nostra Costituzione. Una persona di cui parlare con rispetto.

Non conosco l’avvocato Pittelli, (lacuna che intendo colmare al più presto), ma appartengo ad una “scuola” che crede veramente che la persona umana sia “sacra e inviolabile”. Non solo gli amici, ma soprattutto i possibili avversari.

Tornando all’ intervista di oggi, l’unica cosa certa è che l’onorevole De Magistris ha condotto da sostituto PM di Catanzaro una serie di indagini con zero risultati e che hanno avuto costi altissimi per le casse dello Stato.

Non ha indagato solo Pittelli ma, se ben ricordo, anche il ministro della Giustizia che era Mastella e lo stesso Romano Prodi.

C’è una qualche somiglianza tra De Magistris e Gratteri? Probabilmente più d’una ma certamente entrambi si sono dimostrati maestri nell’ uso della televisione e dei giornali per acquisire consenso a buon mercato. Non a caso, appena dismessa la toga, De Magistris non fu relegato alla Caienna ma, grazie alla popolarità acquista da PM, venne eletto prima al Parlamento europeo e poi sindaco di Napoli. Nell’ intervista al Fatto dice che gli fu tolta l’inchiesta Why not da una specie di congiura maturata tra la procura di Catanzaro e il CSM.

Se così fosse avremmo la prova del marcio che si nasconde in parte (per fortuna una minoranza) della magistratura malgrado la pretesa di alcuni magistrati di ritenersi infallibili.

Infine, una considerazione: quando un cittadino comune sa di un reato dovrebbe denunciarlo, a non farlo si rischia di essere complici.

Ne consegue che quando un magistrato è a conoscenza di più reati-il caso di  De Magistris – si batte con tutte le sue forze per impedire che i responsabili possano creare altri danni.

Facendo ciò il magistrato corre pericoli? Certamente! Molto meno, però, di un comune cittadino.

L’ex sindaco di Napoli si è fatto eleggere al Parlamento europeo nelle liste di Di Pietro lasciando che i “criminali” di cui parla nell’intervista restassero ai posti di comando.

E non tutti le vittime dei magistrati hanno  le opzioni che, a suo tempo, ha avuto De Magistris.

Non ho proprio nulla contro l’ex sindaco di Napoli , anzi mi è umanamente simpatico. Ma detesto che si colpisca un uomo quando è a terra. Oggi lo fa anche “La Repubblica” con un articolo in cui la più grave accusa che muove a Pittelli e di aver presentato una proposta di legge per la riforma del codice di procedura penale e di averlo fatto , Dio ci scanzi e liberi, assieme ad un parlamentare campano ed uno siciliano.

“Non c’è più morale, contessa “Cantava Paolo Pietrangeli!

Era il ’68.

Eravamo un po’ tutti libertari, quasi convinti che non ci possa essere un “potere buono”.

- Spazio disponibile -
- Spazio disponibile -
- Spazio disponibile -
ARTICOLI CORRELATI
- Spazio disponibile -

Le PIU' LETTE

- Spazio disponibile -