A Torino il romanzo ambientato nella Locride

81

Sabato 16 ottobre, alle ore 10.30, al Salone Internazionale del libro di Torino, Spazio Foyer, sarà presentato il libro dell’avvocato Bruno Larosa, dal titolo “Fortunato”.

Si tratta di un romanzo ambientato nella Locride, il cui protagonista è vittima di un errore giudiziario che apre le porte a quell’emergenza che riguarda la  legalità e la giustizia in Calabria. Fortunato Ardore ha 65 anni, è un uomo onesto, dedito al lavoro e alla famiglia.  Ma una notte, la sua tranquillità viene interrotta bruscamente: il commissario di polizia Valenti e la sua squadra irrompono in casa sua per arrestarlo; secondo il Giudice e i magistrati della Procura distrettuale antimafia, Fortunato è un capo della ‘ndrangheta. Un assurdo, quanto improbabile errore degli inquirenti getta il protagonista nel girone impossibile del processo penale di coloro che vengono accusati di reati mafiosi. Inizia per lui un lungo percorso giudiziario, fatto di ottusità e mala fede. Sullo sfondo, dell’intricata vicenda processuale, si consuma un inspiegabile delitto: il cadavere del commissario Valenti viene rinvenuto a Locri. Un giallo giudiziario che si snoda tra Napoli e la Locride, toccando argomenti spinosi, ed molto attuali.

Un’emergenza che di fatto rende la nostra regione ostaggio da anni, oltre che di fenomeni criminali, anche di un immeritato e strumentale pensiero unico di terra criminale difficile da estirpare