Amici: Luigi Strangis porta la Calabria in semifinale!

3460

Il cantante lametino, Luigi Strangis, approda alle semifinali del seguitissimo programma canoro di Maria De Filippi “Amici”. Il suo successo, a prescindere dal risultato delle semifinali o di un ipotetico trionfo, riempie di gioia e inorgoglisce il popolo calabrese, il quale è sempre poco rappresentato in tali ambiti televisivi. Ripercorriamo in breve la vita e la carriera dell’artista ventunenne, al quale diamo un forte abbraccio e rilasciamo un grande in bocca al lupo.

Nato a Lamezia Terme nel 2001, Luigi Strangis, è un giovane e talentuoso chitarrista e cantautore italiano. La sua passione per la musica nasce da quando era poco più che un bambino, per poi essere coltivata durante tutta l’adolescenza attraverso lo studio di teoria musicale, storia della musica e del suo fedele strumento: la chitarra. Un altro grande trampolino di lancio per il ragazzo sono stati i suoi genitori, i quali lo hanno sempre incoraggiato e, perfino, spinto a iscriversi ad “Amici”, programma televisivo dell’emittente Canale 5, diretto dalla famosissima presentatrice Maria De Filippi. Un passo molto importante, specialmente per un ragazzo cresciuto in un ambiente culturale abbastanza restio alla creatività e all’esporsi, per non parlare poi di tv nazionale. Luigi, però, non demorde e continua il suo sogno senza paura. Per salire sul palco di Amici bisogna essere convinti dei propri mezzi e avere la personalità giusta per tenere sotto controllo la pressione, oltreché, saper accettare i consigli e le critiche, anche quando non sono costruttive. Il tutto tenendo presente che il talento lametino soffre di diabete e che nei momenti di tensione è costretto anche a gestire gli aumenti di glicemia nel suo corpo, che lo destabilizzano ancor di più. La  sua ammissione all’interno dello spettacolo è frutto del brano, da lui stesso scritto e arrangiato, dal titolo “Vivo”. La sua prima performance ha fin da subito provocato uno scontro da parte dei due professori della sezione canto: Rudy Zerbi e Anna Pettinelli, con quest’ultima che ha rifiutato di ammettere il ragazzo nella sua squadra, imputandogli una stonatura durante la prova; cosa non vera per il primo che ha difeso la sua forma di espressione musicale e lo ha aggregato al suo team senza esitazioni. La ragione effettiva sulla stonatura o meno viene certificata anche dalla vocal coach del programma, che ha, inoltre, elogiato Luigi per la sua buona base musicale di partenza. Durante il suo percorso, ha potuto sfoggiare altri due inediti, dal titolo: “Muro” e “Tondo”, quest’ultimo, però, scrittogli da Enrico Nigiotti; i quali hanno colpito molti ospiti d’onore tra i quali Alex Britti, il quale si è complimentato per il modo in cui suona la chitarra e Stash, che attraverso il suo voto, ha permesso al giovane di continuare il suo sogno, spedendolo verso le semifinali.

Adesso, Luigi dovrà confrontarsi con gli ultimi tre concorrenti rimasti in gara: Sissi, Alex e Albe, per risultare primo tra i cantanti; mentre, per essere il vincitore indiscusso del programma avrà anche da combattere contro: Michele, Dario e Serena, ultimi ballerini in gara. Indipendentemente dal risultato finale, la Calabria, così come tutti i calabresi, sono fieri del suo percorso e di ogni traguardo che raggiungerà in futuro, grazie alle sue canzoni movimentate e i suoi ritornelli incalzanti che resteranno a lungo nelle menti dei suoi molteplici e fedeli sostenitori.

Unberto Galea