Arriva Gioiosa percussioni festival

139

È il rosa la tinta prevalente della prima serata della sesta edizione del Gioiosa Percussioni Festival, organizzata da Arpa e dalla locale amministrazione comunale.

Aprirà i live del palco di piazza Vittorio Veneto Rachele Andrioli. Cantautrice e polistrumentista, vanta la partecipazione a prestigiosi festival, in solo e con varie formazioni musicali di world music, jazz e classica collaborando con importanti artisti internazionali quali Arto Lindsay, Piers Faccini, Baba Sissoko, Roopa Mahadevan. Nel suo lavoro utilizza la voce secondo stilemi della tradizione e impiegando tecniche innovative, partendo dal repertorio popolare pugliese per fonderlo con altri mondi musicali. Nel live, accompagna il suo canto con tamburi a cornice, flauti armonici, scacciapensieri, strumenti a corde, facendo un uso sapiente dell’elettronica.

Quindi, sarà la volta del Tarab Ensemble, trio di voci e percussioni al femminile composto da Federica Greco, Alessandra Colucci e Serena Lionetto. Il loro repertorio si muove intorno alla World Music attraverso sonorità, lingue e stili diversi che si fondono in una forma musicale originale. L’esperienza e la formazione di ogni musicista è ricca e variegata: classica, rock, pop, etnica, sperimentale, jazz. Grazie a questo bagaglio di esperienze il trio si è unito per dare valore a tutte queste sonorità attraverso il arrangiamento di brani che rispondessero ai propri gusti ed emozioni. Non a caso il nome del trio Tarab Ensemble nasce proprio da questa esigenza. Tarab significa essenza, rappresenta l’emozione soggettiva che suscita ascoltare musica. È un progetto musicale che va oltre le dinamiche del mercato commerciale con l’intento di emozionare il pubblico in modo inaspettato, al di là del tempo, in un viaggio musicale che cerca di portare l’ascoltatore in giro per il mondo.

Il gran finale è affidato al duo composto da Andrea Piccioni (direttore artistico del Festival insieme a Danilo Gatto e a Francesco Loccisano) e Federico Laganà, in cui le percussioni tradizionali Italiane saranno elevate al ruolo di protagoniste assolute assieme all’elettronica, gli handpan e le voci, grazie all’arte e alla fantasia di due straordinari musicisti: Piccioni riconosciuto e apprezzato in tutto il mondo come grande Maestro di tamburi a cornice, Laganà già leader dei Kalascima, di ritorno dal Jova Beach Party a Roccella Jonica