Bova Marina: due milioni di euro per la riqualificazione urbana del lungomare

38

Svelare la Bellezza è l’ambito nel quale il comune di Bova Marina ha ricevuto un finanziamento di 2 milioni di euro per la riqualificazione urbana del lungomare. L’intervento completa un altro progetto denominato “Aspromonte In Città” già finanziato dalla Città Metropolitana. L’assessore Tuscano: ” Sta prendendo corpo e sostanza il progetto “originario” di rilancio e di sviluppo del Comune.

Con delibera CIPE pubblicata sulla G.U. n.267 del 15 novembre scorso, è stato finanziato il Contratto Istituzionale di Sviluppo per la Calabria “Svelare la bellezza” nel cui ambito è stato concesso un finanziamento di 2 milioni di euro per la “Riqualificazione urbana del lungomare di Bova Marina”.

“Questo risultato – ha dichiarato l’assessore ai LL.PP e all’Ambiente Elvira Tuscano – è stato possibile per l’impegno ed il lavoro qualificato svolto dall’Ufficio Tecnico del Comune di Bova Marina che ha saputo approntare con le risorse proprie di cui dispone, una proposta progettuale molto valida che, puntando sul superamento delle criticità verificatesi nel tempo a causa di gravi calamità naturali e sulla valorizzazione di una infrastruttura essenziale per la crescita civile del territorio urbano, è riuscita a superare il vaglio di una valutazione rigorosa dei requisiti di ammissibilità. Un ringraziamento sentito va rivolto alla sottosegretaria al Ministero della coesione territoriale del Mezzogiorno, Dalila Nesci, che ha seguito e supportato col suo staff tecnico tutto l’iter del “C.I.S. Calabria” e le proposte avanzate dai Comuni compreso Bova Marina”.

L’assessore comunale inoltre, sottolinea come “questo intervento, integra e completa un altro progetto denominato “Aspromonte In Città”, peraltro già finanziato dalla Città Metropolitana, i cui obiettivi concorrono per la tutela dei manufatti di archeologia industriale (recupero del capannone industriale) con riattamento e realizzazione di spazi per il co-working; riqualificazione, rigenerazione e ri-organizzazione dell’arredo urbano e delle aree a verde (realizzazione di una nuova area verde attrezzata “a mare” di interesse comunitario con opere di mobilità ciclo-pedonale e aree “fitness smart”; riqualificazione e restyling della villetta “Vespia”; collegamento/attraversamento pedonale della villetta “Vespia” con la nuova area verde attrezzata “a mare”. “Nello specifico, quest’area collocata all’ingresso est del Lungomare e dunque di interesse strategico, consente con i suddetti interventi di realizzare nel breve/medio termine una delle attrattive civili, turistiche e tecnologiche piu’ importanti ed innovative del Comune di Bova Marina e non solo, riqualificando di fatto un ampio tratto costiero della zona jonica ritenuta finora poco credibile ed illusoria – conclude la Tuscano -. Passo dopo passo, con la prossima messa in sicurezza dell’ex seminario per favorire la costruzione in quell’area dell’Ospedale di Comunità e con i lavori di riqualificazione in corso e di completamento della Palestra comunale, sta prendendo corpo e sostanza il progetto “originario” di rilancio e di sviluppo del comune di Bova Marina con la messa in campo di tutte le notevoli risorse culturali, naturali e ambientali di cui dispone e che per lungo tempo sono rimaste trascurate o del tutto abbandonate”.