Bovalino, la storia del suo primo Piano Regolatore

149

Durante il ventennio fascista, la Calabria è rimasta una Regione arretrata e trascurata; il Regime riteneva che i problemi delle aree sottosviluppate del Sud avrebbero trovato una soluzione in una politica estera coloniale che il Duce perseguiva. Per onestà storica e per rendere onore al merito, dobbiamo ricordare che fu però un ministro fascista della prima ora che cambiò molte cose in Calabria nel settore dei Lavori Pubblici. Ci riferiamo al calabrese Michele Bianchi che, durante la sua permanenza al Ministero dei Lavori Pubblici, fece costruire ponti sulle fiumare, cimiteri, edifici pubblici.

Scarica il nuovo numero cliccando sul link https://issuu.com/info-rivieraweb/docs/r10-21  oppure scaricando il PDF a questo link:  https://rivieraweb.it/riviera-n-10-del-7-marzo-2021 

Autore:
Bruno Chinè