Calabria: femminicidio nel giorno della festa della donna

280

Vincenza Ribecco, una donna di 60 anni, di San Leonardo di Cutro, è stata trovata ieri, 8 marzo, giornata della festa della donna, distesa a terra, all’interno della sua abitazione, con un colpo d’arma da fuoco al petto.

La drammatica scoperta è stata fatta, intorno alle 19, quando i sanitari del 118 sono stati allertati dal figlio della vittima. 

È stato fermato dai carabinieri, con l’accusa di omicidio volontario e porto abusivo di arma da sparo il marito di Vincenzina, Alfonso Diletto, di 69 anni.

Da quando si è appreso, il presunto omicida, dopo avere concordato un incontro con l’ex moglie, dalla quale si era separato da poco più di un anno, si é messo in tasca una pistola, risultata detenuta e portata abusivamente, che ha utilizzato, secondo l’accusa, per uccidere la donna, sparandole un solo colpo di pistola al cuore.

Il fermo dell’uomo é stato eseguito dai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Crotone, del Comando provinciale e della Stazione di Cutro.