Conclusa la terza edizione di “Magna Locride”, l’evento organizzato dal GAL “Terre Locridee e UnipolSai”

124

Grande successo a Locri per l’evento “Magna Locride – Assicurati i prodotti migliori”, la festa che ha trasformato Piazza dei Martiri in un vero mercato delle eccellenze agroalimentari della Locride. La manifestazione è stata organizzata dal GAL Terre Locridee, insieme all’agenzia A3 Assicurazioni, rappresentata dagli agenti Pugliese e Angelini e il sostegno della direzione UNIPOLSAI di Bologna. Sfidando le fredde e piovose giornate di fine ottobre, tantissima gente ha visitato il mercato di piazza dei Martiri, a Locri. In cui la manifestazione, si è svolta in due pomeriggi, quelli di sabato 30 e domenica 31 ottobre, che hanno visto esporre oltre 35 aziende con le eccellenze del territorio: dall’olio agli agrumi, dal pane all’artigianato, dalla birra locale ai salumi, dal vino al maiale nero d’Aspromonte, dalle mandorle agli stand gastronomici.

La manifestazione si è aperta con il tradizionale taglio del nastro, le presentazioni dei libri a cura della libreria MAG di Siderno, ed i vari show cooking. Importante è stato la tavola rotonda in merito alla proposta della Locride come capitale della Cultura 2025, fatta dallo stesso GAL. Condotto dal giornalista Mimmo Vita, ha visto la partecipazione e gli interventi del sindaco di Locri, Giovanni Calabrese, del consigliere regionale Giacomo Crinò, del presidente del Consorzio dei salumi calabresi DOP, Stefania Rota, del direttore del GAL Terre Locridee Guido Mignolli e di Antonio Blandi responsabile dell’Officina delle Idee. Ha chiuso la prima serata il bel concerto di Mr Muscolo e i suoi estrogeni.

Domenica, dopo la presentazione del libro di Paolo Fragomeni “Il Fago”, nella seconda tavola rotonda, si è discusso di “Agricoltura 4.0, tra innovazione e tradizione”. Condotto sempre dal giornalista Mimmo Vita, sono intervenuti il Presidente del GAL Terre Locridee Francesco Macrì, la giornalista Rosaria Tallarico, l’esperto di biodiversità del territorio Orlando Sculli e l’enologa Anna Rotella. A seguire un’emozionante show cooking con Riccardo Sculli, chef stellato. Ha chiuso la seconda serata il bel concerto di Valentina Ciarlo.

Molti anche i partecipanti alla degustazione dei vini curata della Fondazione Italiana Sommelier Calabria e guidata dai responsabili Galasso e Lubieri.

Uno spazio importante è stato, dunque, dedicato anche quest’anno all’arte con il concorso di pittura estemporanea “Locride cult”. Hanno partecipato numerosi artisti che hanno esposto la propria opera . suscitando l’interesse dei visitatori. I risultati della votazione hanno premiato Antonio Fortebraccio (primo), Giorgio Procopio (secondo), Mariella Costa (terza). Un’edizione molto apprezzata dal pubblico, con l’obiettivo dichiarato di far conoscere i prodotti enogastronomici del territorio. Il Presidente del GAL Terre Locridee Francesco Macrì ha evidenziato come lo sviluppo della Locride non può prescindere dalla valorizzazione di una triade di elementi “simbolo” dell’area: cultura, turismo e agricoltura.

“Magna Locride” è stata anche un esempio positivo di collaborazione tra molte realtà del territorio, dimostrando che la forza è proprio nella condivisione di obiettivi e processi di crescita. Oltre che un momento di festa per tutta la popolazione locale.

 

Locri, 1 novembre 2021