Corsa contro la fame: il Mazzini partecipa

62

Venerdì 20 maggio, gli studenti del liceo G. Mazzini di Locri hanno partecipato all’iniziativa sociale “Corsa contro la fame”, una raccolta fondi per i bambini del Madagascar.

Un’iniziativa a vantaggio di coloro che più di tutti stanno soffrendo a causa riscaldamento globale. Il Madagascar è la prima Nazione ha subire le conseguenza dell’effetto serra. L’uomo sta cominciando a notare i frutti del suo operato, fin dalla seconda metà del 18esimo secolo con la nascita delle fabbriche e la diffusione di gas tossici all’interno dell’atmosfera. Il Paese africano è il primo in assoluto a soffrire sbalzi di temperatura improvvisi e picchi mai visti prima, che portano a carestie, crisi economiche e fame. Sono ben 3 milioni i bambini che stanno morendo di malnutrizione! La situazione è catastrofica e ha bisogno di una svolta provvidenziale. Questa corsa non è solo un simbolo di ribellione ma un vero e proprio movimento di ripartenza, che permetterà all’economia del Madagascar di riattivarsi. L’iniziativa si è svolta sul lungomare di Locri il 20 maggio 2022 e ha visto la partecipazione di tutti gli studenti dei licei delle scienze umane e linguistico G. Mazzini di Locri. Dieci giri attorno a un campetto da basket, con allestito un idoneo percorso, per salvare una vita umana. A seconda della quota versata dagli scommettitori, i cosiddetti “sponsor”, la puntata iniziale verrà moltiplicata per il numero di giri di campo che il corridore sul quale si ha scommesso svolga. Ciò permetterà la raccolta di un gruzzoletto abbastanza importante e significativo. Una giornata diversa, di svago e stacco dalle quotidiane mansioni scolastiche ma che va molto più aldilà di ciò che si può vedere in superficie. I ragazzi hanno colto al volo questa opportunità sociale e hanno direttamente o indirettamente contribuito a cambiare il nostro mondo, partendo, purtroppo, dal povero Madagascar.

Umberto Galea