Finale di Champions: Falcomatà propone il Granillo di Reggio Calabria

228

Lettera di Giuseppe Falcomatà all’Uefa per proporre, lo stadio “Granillo“ di Reggio Calabria, come palcoscenico della gara tra Manchester City e Chelsea.

Il sindaco di Reggio Calabria, ha inviato una lettera al Presidente dell’Uefa Aleksander Ceferin, chiedendogli di far disputare la finale di Champions League tra Manchester City e Chelsea, in programma il 29 maggio, allo stadio “Oreste Granillo” della città calabrese.

Falcomatà ha dichiarato che giocare la finale a Reggio Calabria fornirebbe un forte messaggio culturale per l’Europa e per il mondo intero. Reggio è una città con una storia di duemila anni e una posizione unica nel cuore del Mediterraneo, incrocio di culture e popoli. Lo stadio Oreste Granillo, 15esimo in Italia per capienza, con 26.343 posti, è stato recentemente sottoposto a restyling e soddisfa tutti i requisiti per lo svolgimento di partite internazionali, ed è pronto ad ospitare eventi importanti come la finale di Champions League.

La sede per la finale della Coppa dei Campioni, prevista inizialmente alla stadio “Ataturk” di Istanbul, non è stata ancora individuata dalla Uefa.