Fouad avevi tanti sogni!

714

Sono le 11,00 del mattino, mentre stiamo lavorando arriva lo squillo del telefono, ascoltiamo la voce dall’altra parte del telefono rotta dal pianto. Subito si sparge nell’aria e nelle nostre menti la sensazione di una brutta notizia. “Fouad è morto”.

Eugenio barcolla, si blocca completamente e quel mentre che sembra una vita. Fouad aveva iniziato una collaborazione con noi. Lo avevamo conosciuto da poco ma avevamo capito i silenzi di questo ragazzo marocchino ma cresciuto in Italia. Era un ragazzo forte che non aveva paura di niente e soprattutto, cosa che sempre più spesso succede, non aveva paura del lavoro, anzi diceva spesso “faccio io”.

Oggi per noi è veramente un giorno triste, perché non riusciamo a capire come un ragazzo di 34 anni possa morire così, in un attimo. Ma in questi momenti di tristezza sono molte le domande che ci assalgono. Perché? Perché proprio lui?

Questa perdita diventa un dolore immenso per noi. Forse un giorno riusciremo a capire questi perché, oggi intanto piangiamo il giovane Fouad che aveva tanti sogni.

Pigreco Communication – Grafica e Stampa Siderno