Gal Batir: Antonino Gioffrè nuovo Presidente

62

Il nuovo presidente del Gal Batir, dopo aver ringraziato per la grande opportunità concessagli, spiega le sue intenzioni per il territorio.

Il Sindaco di Cosoleto Antonino Gioffrè è il nuovo presidente del Gal Batir (Basso Tirreno Reggino), eletto all’unanimità dall’assemblea svoltasi venerdì scorso, alla presenza del Presidente uscente Antonio Alvaro, del presidente dell’Ordine dei dottori Agronomi e dei dottori Forestali di Reggio Calabria, dei Sindaci e delle organizzazioni professionali agricole.

“Nell’esprimere un sentimento di gratitudine nei confronti di tutti i membri del neo eletto Consiglio per la fiducia accordatami, ha dichiarato il Presidente Antonino Gioffrè, vorrei rivolgere un doveroso ringraziamento ad Antonio Alvaro per il proficuo lavoro svolto in tutti questi anni. Accolgo questa nuova avventura consapevole dell’importanza e del ruolo che occupa il Gal nello sviluppo e nella promozione del vasto territorio di riferimento, ben 36 comuni. Il nostro primario obiettivo – continua il neo presidente – sarà quello di far emergere idee e incrementare iniziative, raccogliendo le istanze e dialogando con tutti i principali attori pubblici e privati del comprensorio. Cercheremo di utilizzare le opportunità che si presenteranno con la nuova programmazione e le risorse che contiamo di ottenere. L’intento – ha aggiunto Antonino Gioffrè – è quello di rendere il Gal uno strumento che valorizzi le risorse rurali, locali, umane, sociali e culturali del territorio.

Altro aspetto fondamentale, ha spiegato il presidente, è la condivisione della strategia di sviluppo con i diversi attori istituzionali del territorio, coinvolgendo oltre ai Comuni anche l’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte, la Città Metropolitana, gli altri GAL e le diverse agenzie come il Flag dello Stretto e il Distretto del Cibo”.

Il nuovo consiglio d’amministrazione è composto da Angelo Politi, direttore di Confagricoltura Calabria quale rappresentante delle organizzazioni di rappresentanza agricola, insieme a Federica Basile delegata provinciale giovani impresa Coldiretti di Reggio Calabria. Nel nuovo Cda ci saranno anche Simona Lo Bianco ricercatrice universitaria e responsabile regionale FAI e per la parte pubblica Emanuele Oliveri, più volte sindaco del comune di Melicuccà.

“Il nuovo Consiglio d’Amministrazione è molto rappresentativo, ha dichiarato il presidente Antonino Gioffrè, con la presenza delle realtà produttive e del comparto pubblico con i quali proseguiremo la nostra azione all’insegna della condivisione e della concertazione, animati da uno spirito di squadra e di collaborazione che guiderà la nostra programmazione. Con tale auspicio auguro buon lavoro ai membri del nuovo CdA e a tutta la struttura tecnico -amministrativa coordinata dal direttore Arch. Fortunato Cozzupoli. L’attività del Galbatir, ha concluso Antonino Gioffrè, sarà incentrata sulla programmazione “bottom-up” o “dal basso”, in quanto i progetti ed i programmi dovranno rispondere alle sollecitazioni provenienti dal territorio, soddisfacendo anzitutto i bisogni manifestati da chi, operando direttamente sul territorio, conosce meglio le esigenze e le opportunità d’intervento, intesi come realizzazione di investimenti sul territorio e non di finanziamenti a pioggia”.