Giovane calabrese verrà premiato da Mattarella

159
foto: Calabria Live

Nella giornata del 29 novembre, nel Palazzo del Quirinale, si svolgerà una cerimonia dove alcuni cittadini verrano premiati e nominati direttamente dal Presidente dalla Repubblica “Cavalieri dell’Ordine al Merito” del 2020/21.Tra gli insigniti ci sarà, anche, un giovane calabrese.

Come ogni anno presso al Palazzo del Quirinale, si svolgerà la premiazione per le onorificenze al Merito, il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, premierà alcuni cittadini per aver contribuito al miglioramento del Paese. Codesti premi possono essere conferiti in vari campi tra cui, per aver effettuato gesta eroiche, per l’impegno nel volontariato, nella  solidarietà sociale, per l’inclusione sociale, per la cooperazione internazionale, per la cultura, per la legalità ed ancora, il diritto dell’infanzia e alla salute.

La cerimonia di consegna, ai Cavalieri dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, si terrà il giorno 29 novembre alle ore 11.

Il capo dello Stato, darà ben trentatre onorificenze per Merito e, tra questi insigniti ci sarà anche un calabrese, Stefano Caccavari, un giovane imprenditore, residente in un piccolo borgo, San Floro, nella  cittadina di Catanzaro. La sua passione è quella di fondere la tecnologia e la natura, affinchè possa aiutare l’uomo. In questo settore ha fondato e sviluppato un suo progetto “Mulino di San Floro”. L’azienda agricola, dopo essere stata pubblicata su Facebook, è diventata virale con la richiesta di poter finanziare l’iniziativa da tutto il mondo, inoltre è diventato un modello agricolo perché ha valorizzato il territorio.

Negli anni precedenti, precisamente nel 2014, per tutelare il suo amato comune dalla minaccia di un impianto di discarica, ha realizzato un’altra sua idea efficace ed innovativa, questo progetto intitolato “Orto di Famiglia”, un orticello collettivo a disposizione di tutta la comunità e provincia. Un’idea avvincente ed originale, poiché le famiglie all’interno di alcuni terreni già avviati, hanno la possibilità di contribuire alla cura dell’orto e al tempo di maturazione, alla condivisione dei propri frutti biologici cresciuti con amore.

Stefano è stato premiato per “Aver dato un contributo innovativo e aver valorizzato il territorio calabrese”. Queste sono state le parole pronunciate dal Presidente.

La sua idea è stata cosi apprezzata, che ne sono state create altre prendendo spunto proprio da quella calabrese.

Con il progetto, per un futuro sostenibile, Stefano vuole far intendere quanto i giovani possano dare una mano sviluppando le proprie idee, avendo sempre il rispetto per la natura e, sottolineando quanto sia importante unire le proprie forze e capacità per creare qualcosa di utile per la comunità.

Melissa Ubaldo