Gratteri non sarà il nuovo procuratore nazionale antimafia, Il Csm ha scelto Melillo

365

Riportiamo una breve cronaca della votazione per l’elezione del procuratore nazionale antimafia. Alla fine Melillo passa con 13 voti, contro i 7 di Gratteri.

Gianni Melillo è il nuovo procuratore nazionale antimafia. Batte ai voti, Nicola Gratteri, capo della procura di Catanzaro. A palazzo dei Marescialli un dibattito acceso e che divide il Consiglio in due, porta alla scelta a favore di Melillo. Determinante, per lui, la posizione assunta dai due capi della Cassazione, il vertice della magistratura italiana. Perché nell’ordine, prima il primo presidente Pietro Curzio, e poi il procuratore generale Giovanni Salvi, esprimono la loro preferenza per Melillo. Che passa con 13 voti, contro i 7 di Gratteri, e i 5 di Giovanni Russo.