Guerra in Ucraina: Casignana presente

114

Il sindaco di Casignana, Giuseppe Rocco Celentano, scrive al Presidente della Regione, Roberto Occhiuto, per confermare la disponibilità del paese ad offrire aiuto al popolo ucraino.

Egregio Presidente Occhiuto,

il Suo appello ad aiutare il popolo ucraino in fuga dalla guerra cerca e trova i sentimenti di umana e ineludibile solidarietà della nostra società. Serve dare un aiuto concreto a famiglie a cui è stata tolta la pace e la serenità, la vita di propri congiunti, il futuro. In attesa della Delibera ai Comuni che Lei ha annunciato, comunichiamo la disponibilità del nostro a mettere a disposizione alcuni alloggi del Borgo Antico e e/o altri, compatibilmente con quanto già programmato relativamente ad  ospitalità e spazio per le attività dell’Amministrazione. La guerra non ci deve far distogliere lo sguardo da ogni condizione di sofferenza che ogni giorno impoverisce ed aggredisce tantissimi uomini e donne, bambini ed anziani, disabili, ma essa ora non da proprio nessun tempo alle incertezze. Ogni ritardo ed ogni incertezza significano morti per chi la combatte,  dolo e vergogna per chi ne ha la responsabilità, grave colpa e imbarazzo  per chi non sostiene le vittime di questo dramma. Plaudiamo, pertanto, alla sua iniziativa, e le diamo pronto riscontro.

Cordialità

 Giuseppe Rocco Celentano – Sindaco Casignana