Il “pianista fuori posto”

76
Foto: citynow

A Schiavonea, zona marina di Corigliano Calabro, si è svolto uno spettacolo che si può definire anche magico per la sua particolarità. Paolo Zanarella ha dato vita ad una stupenda performance musicale ed acrobatica funambolica, tramite la sospensione del pianoforte, suonando su una piattaforma sospesa a cinque metri di altezza.

Si tratta del “Pianista fuori posto” nome d’arte di Paolo Zanarella, arista eclettico, classe 1968. E’ noto in tutta Italia come artista di strada sui generis e le sue performance musicali sono in grado di rendere giustizia a luoghi di inestimabile valore.

“Vado dove c’è gente per diffondere la musica – racconta – Suonavo nei teatri ma mi accorgevo che c’era qualcosa che non andava. E allora, mi son detto, gli metto il pianoforte in mezzo ai piedi”.

Ed “in mezzo ai piedi” effettivamente c’è stato, sospeso durante il concerto di domenica 10 luglio.

La scena sembrava quella di un film, gli spettatori presenti e coloro che passeggiavano nei paraggi hanno assistito attoniti e con il naso all’insù al “concerto in volo” del musicista padovano. Erano così affascinati tanto da non riuscire a perdersi neanche una nota. Se a ciò si aggiunge la magica bellezza di un tramonto calabrese sulla spiaggia, si hanno tutti gli ingredienti per un evento di successo.

E per quanto riguarda la musica, “il pianista fuori posto” si destreggia tra sonorità contemporanee e della tradizione classica, i suoi brani sono carichi di tecnica e di improvvisazione e sono in grado di trasmettere al pubblico forti emozioni.