Il tempo dei ricordi

36
Foto: inpuntadipenna

Ripercorriamo, insieme, gli avvenimenti e i personaggi più importanti che hanno segnato la data del 12 Luglio.

Accadde che:

1962 (60 anni fa): avviene l’esordio ufficiale dei Rolling Stones, al Marquee Club di Londra. Quel giorno era un giovedì e al Marquee Club il giovedì è dedicato alla Blues Incorporated, la band di Alexis Korner. Il 12 luglio, però, Alexis e compagni non avrebbero suonato a causa di un imprevisto. Al loro posto sul palco sarebbero saliti sei ragazzi un po’ scalmanati, ma molto bravi che sarebbero riusciti a far dimenticare i giovedì di Korner. Si chiamavano: Brian Jones, Mick Jagger, Keith Richards, Elmo Lewis, Dick Taylor, Ian Stewart e Mick Avory, erano i Rolling Stones. Il nome del gruppo era stato scelto da Brian Jones la sera prima dell’esibizione, ed era il titolo di una canzone di Muddy Waters. La gente rimase estasiata dalla carica della loro musica. Certo, nessuno avrebbe mai immaginato di aver assistito al primo concerto di quella che sarebbe diventata in pochi anni una delle band più famose e ricercate del mondo, ma tutti tornarono a casa con la consapevolezza che quei Rolling Stones di strada ne avrebbero potuta fare. La loro musica era un qualcosa di assolutamente innovativo e provocatorio per una nazione che avrebbe fatto dei Beatles il proprio emblema. I Rolling Stones erano molto rock e la loro vita abbastanza sregolata. Problemi con la droga e con l’alcool erano ordinaria amministrazione per Keith Richards e compagni. Il primo disco degli Stones sarebbe uscito a distanza di due anni dal concerto tenuto al Marquee Club.

1963 (59 anni fa): grazie al decreto legge numero 930, il Marsala è il primo vino italiano a ricevere il riconoscimento DOC, che avviò la strada della differenziazione per i vini di qualità. D.O.C. significa Denominazione di Origine Controllata ed è un marchio che si applica ai prodotti vitivinicoli di tutta Europa che rispettano alcune fasi durante la produzione: in particolare vengono da una specifica zona (delimitata geograficamente), sono di un particolare vitigno, seguono pratiche colturali e metodi di vinificazione specifici, inoltre hanno un particolare titolo alcolometrico, rendimento per ettaro e determinate caratteristiche organolettiche. Il marchio D.O.C. è stato introdotto per proteggere le tante varietà di vini europei dalle possibili truffe in modo da salvaguardare i prodotti locali dagli imitatori esteri. Per dichiarare un vino di origine controllata il Ministero dell’Agricoltura ha delle specifiche commissioni di degustazione che controllano e testano il prodotto in tutti i suoi aspetti organolettici e di produzione. Solo dopo attente analisi un determinato prodotto può avvalersi sull’etichetta del marchio D.O.C., dove deve essere specificata anche la zona di produzione, di imbottigliamento e di distribuzione. Il MarsalaÈ considerato uno dei più grandi vini da dessert del mondo ed è famoso per la sua versatilità. Sono proprio i profumi e le sfumature dei vari tipi di marsala che danno a questo prodotto tipico siciliano una identità che è difficile raccontare se non attraverso la degustazione.

Nato oggi:

1904 (118 anni fa): nasce, a Parral (Cile), Ricardo Eliécer Neftalí Reyes Basoalto pseudonimo di Pablo Neruda poeta, diplomatico e politico. È considerato una delle più importanti figure della letteratura latino-americana contemporanea, definito da Gabriel García Márquez “Il più grande poeta del XX secolo, in qualsiasi lingua”. La sua opera poetica comprende un’impressionante antologia di testi fra i più alti della poesia moderna di lingua spagnola. Il futuro poeta comincia presto a mostrare interessa per la letteratura; il padre lo avversa, ma l’incoraggiamento arriva da Gabriela Mistral, futuro Premio Nobel, che sarà sua insegnante durante il periodo di formazione scolastica. Il suo primo lavoro ufficiale come scrittore è l’articolo “Entusiasmo y perseverancia”, pubblicato a soli 13 anni sul giornale locale “La Manana”; mentre a 19 anni pubblica il suo primo libro: “Crepuscolario”. Con l’avvento alla presidenza della Repubblica di Allende, fu nominato ambasciatore a Parigi. Il sentimento riacquista allora importanza e la personalità intensa e drammatica del poeta si fa luce con versi che sembrano scritti, come disse Lorca, «più che con l’inchiostro, con il sangue». La società borghese, giudicata corrotta e ipocrita, è presa continuamente di mira con attacchi violenti alle convenzioni e ai sentimenti codificati.  il dolore, l’umiliazione, la speranza sono i temi ricorrenti della sua produzione, accompagnati da una vena di profondo calore umano, che riesce a dare spesso pagine d’intensa poesia. Neruda ha scritto concentrandosi su tutti i sensi: sentire, annusare, guardare, ecc, allo scopo di trasmettere quella verità al lettore e fargli inserire la sua poesia, riuscendo a dare emozione e respiro a tutte le cose del mondo. Riportiamo una delle frasi più belle del poeta dell’amore: “L’amore,  mentre la vita ci incalza è semplicemente un’onda alta sopra le onde”. Muore, a Santiago del Chile, il 23 settembre 1973.