In Calabria nel sentiero Italia

143

E’ uscito da pochi giorni, sullo Store.cai.it e in libreria, il volume numero 3 delle nuove Guide ufficiali Sentiero Italia CAI Calabria, Basilicata, Campania. Da Reggio Calabria a Senerchia”.

Il libro ea cura di Francesco Bevilacqua, Saverio Bianco, Saverio De Marco, Marco Garcea, Peter Hoogstaden, Vito Paticchia, Luigi Zaccaro e Marta Zarelli.

Le tappe descritte nella Guida volume 3 sono 47, per un totale di 878 km. Si tratta di un percorso unico che attraversa lo straordinario patrimonio forestale del nostro Meridione e regala panorami sempre differenti. La Sila, il Pollino, lAspromonte, lAppennino Lucano e il Cilento: lescursionista troverà in queste aree montane una valida proposta per le mezze stagioni.

La punta dello Stivale, con i suoi numerosi parchi nazionali, è ideale per lunghe giornate di trekking – spiega nella prefazione Antonio Montani, Vicepresidente generale del CAI e responsabile del Sentiero Italia CAI – Il territorio calabrese è infatti uno dei più variegati dItalia. Spostandosi di pochi chilometri si potrà passare dal suggestivo entroterra della Sila fino a godere di tappe più dolci e vicine al mare. Intraprendendo il percorso, si svela, in maniera netta e vivida, a cavallo tra Calabria e Basilicata, il Parco Nazionale del Pollino, una delle aree protette più grandi dItalia, caratterizzata dalla presenza del pino loricato, simbolo dellente stesso. Ci troviamo tra le vette più alte del Mezzogiorno italiano, oltre i 2000 m di altitudine, che per parte dellanno risultano essere ricoperte di neve. Proseguendo verso nord, entriamo definitivamente in Basilicata con ben otto tappe che si alternano tra il Pollino e il Parco Nazionale dellAppennino Lucano, area protetta interamente visitabile nonché una delle più giovani dItalia. Diventa possibile camminare dai caratteristici borghi, come Spinoso e Calvello, ai boschi della Faggeta di Moliterno, con le sue rare orchidee, alla Riserva regionale Abetina di Laurenzana, fino a giungere al Massiccio del Sirino. Si entra infine in Campania che ci accoglie con le sue prime sette tappe nelleterogeneo Parco Nazionale del Cilento che si estende dalla costa tirrenica fino ai piedi dellAppennino Lucano. Da qui sarà possibile, con laiuto del prossimo volume, percorrere la Costiera Amalfitana in ammirazione del Vesuvio”

La collana, composta di 12 volumi, costituisce una grande operazione editoriale nata dalla collaborazione tra CAI e Idea Montagna, per i quali 25 diversi autori hanno percorso, tracciato, valutato e descritto lintero Sentiero. Le nuove guide si propongono di essere piccoli compendi” del tratto di territorio che il camminatore esplorerà, con lobiettivo di formare” escursionisti consapevoli, e dar modo a chi cammina di apprezzare non solo il sentiero, ma la profonda ricchezza culturale e tradizionale offerta dalle montagne del nostro paese. Descrizioni tecniche sì, ma affiancate quindi da schede culturali che caratterizzano e definiscono la personalità della zona. A chiusura di ogni volume un breve inserto porterà lattenzione del lettore a tematiche ambientali particolarmente rilevanti in quel tratto.

Filippo Veltri