La Regione Calabria vuole festeggiare alla grande i Bronzi di Riace

111

La Regione Calabria ha istituito il Comitato di coordinamento interistituzionale e il gruppo di lavoro per il cinquantesimo anniversario del ritrovamento dei Bronzi di Riace.

A tal proposito, ha affermato Giusy Princi: “Si tratta di un primo passo volto a pianificare e realizzare, nel corso di tutto il 2022, un grande programma unitario di valorizzazione dei guerrieri che tutto il mondo ci invidia”.

Accanto al vicepresidente, il Comitato vede impegnati l’assessore regionale allo sviluppo economico e attrattori culturali, Rosario Varì e l’assessore regionale al turismo, marketing territoriale e mobilità, Fausto Orsomarso. Non solo, ma entreranno a far parte dell’organismo anche il direttore del Museo Archeologico nazionale di Reggio Calabria, il dirigente generale del segretariato regionale per la Calabria del Ministero della Cultura, il direttore del Polo museale della Calabria, il sindaco della Città di Reggio Calabria, il sindaco del Comune di Riace, il sindaco della Città metropolitana di Reggio Calabria, il Rettore dell’Università degli studi Mediterranea e il dirigente dell’Ufficio scolastico regionale per la Calabria.

Ha aggiunto Princi: “Ho inteso riunire allo stesso tavolo tutti i diversi attori territoriali che operano nell’ambito della valorizzazione del patrimonio museale di Reggio Calabria, per condividere un percorso di programmazione mirato alla promozione di un evento tanto importante. I Bronzi sono notoriamente il simbolo più significativo della nostra territorialità, non hanno un valore esclusivamente di tipo archeologico e storico.Rappresentano la nostra cultura, la nostra forza, le nostre radici”.