fbpx
giovedì, Febbraio 22, 2024
spot_img
HomeApprofondimentiLamezia Terme: Omicidio Bucchino, dopo 20 anni liberato il presunto killer, il...

Lamezia Terme: Omicidio Bucchino, dopo 20 anni liberato il presunto killer, il caso si riapre

A sorpesa, la Cassazione ha annullato con rinvio la sentenza con cui la Corte d’assise d’appello di Catanzaro, nell’ottobre del 2022, aveva condannato Peppino Daponte a 30 anni di reclusione per l’omicidio di Pietro Bucchino.

I fatti, avvenuti ad ottobre del 2003 a Sambiase (Lamezia Terme), vedevano Pietro Bucchino essere avvicinato da uno sconosciuto mentre era accanto alla sua auto, per poi essere freddato con cinque colpi di pistola sparati da distanza ravvicinata. Secondo gli inquirenti il delitto è da collocare nell’ambito delle punizioni mafiose, con Bucchino che sarebbe stato punito per la propria indisciplina nei confronti del clan locale.

Ora, però, con la sentenza annullata e la liberazione di Daponte, il caso si riapre dopo 20 anni.

- Spazio disponibile -
- Spazio disponibile -
- Spazio disponibile -
ARTICOLI CORRELATI
- Spazio disponibile -

Le PIU' LETTE

- Spazio disponibile -