Lo sport che aiuta: maratona calabrese per la ricerca sui tumori infantili

121

Start a Castrovillari proseguendo, poi, per tutta la Calabria con lo scopo di sensibilizzare la ricerca sui tumori infantili. 28 e 29 maggio la staffetta passerà per Roccella, Gioiosa, Siderno e Locri proseguendo fino a Melito .

L’iniziativa

Run4Hope” è il nome della più grande maratone in Italia a sostegno dell’AIRC per la ricerca sui tumori infantili. La staffetta è iniziata il 22 maggio, per poi finire il 30 maggio, in contemporanea dai 20 capoluoghi italiani (o da altre città significative).

L’iniziativa ha l’intento di portare speranza su tutta la penisola. La piattaforma scelta da Run4Hope per donare è la Rete del Dono.

Queste tratte giornaliere avranno comunque ogni 10 km circa dei “punti di raccolta”, dove potranno confluire i corridori che decideranno di percorrere quella determinata frazione. Ogni tappa giornaliera avrà un orario di inizio, un orario di passaggio per i“punti di raccolta” e un orario previsto di arrivo.

Gli aderenti avranno così modo di partecipare coprendo il tratto che decideranno di percorrere, contribuendo nel far viaggiare il testimone lungo il percorso, garantendo così poi il passaggio nella tappa successiva.

I gruppi saranno poi invitati a inviare foto, video e testimonianze della loro partecipazione, così da poter percorrere insieme a loro l’appassionante viaggio attraverso i bellissimi luoghi di ogni territorio italiano.

Le associazioni aderenti

«Ogni tappa si svolge in una giornata e ogni giornata abbraccia dalle 5 alle 7 staffette – ha spiegato Gianfranco Milanese, presidente dell’Asd CorriCastrovillari e coordinatore delle tappe calabresi della Run4Hope -. In Calabria hanno aderito circa 20 associazioni sportive e qualche altra si è aggregata man mano che l’iniziativa diventava più grande, come un sassolino che diventa una valanga e questo per noi è importante poiché essendo un’iniziativa di beneficienza a favore dell’Airc, della lotta al tumore, soprattutto quello infantile, è importante che tutti siano coscienti del fatto che a fine pandemia ci sia anche una ripresa delle attività di beneficienza a favore di questi enti di ricerca contro il cancro. Siamo sicuri che queste iniziative potranno dare fiducia ad un futuro migliore per i piccoli malati oncologici, ma anche per tutti noi che auspichiamo il prima possibile di uscire da questa terribile pandemia».

Oltre all’Asd CorriCastrovillari, a correre, ci sono altre associazioni come Podisti Locri, Run for Catanzaro, Libertas Lamezia, K42 Cosenza, Calabria Fitwalking. Oltre a queste società, potranno participare: associazioni sportive, negozi di articoli sportivi con il proprio personale o con la propria clientela e associati ai Club.

Il percorso in Calabria

La staffetta inizia a Castrovillari, proseguendo per Catanzaro e poi finire a Reggio Calabria. Le tappe della maratona:

Tappa 1: Castrovillari – Cosenza (sabato 22 maggio)
Tappa 2: Cosenza – Amantea (domenica 23 maggio)
Tappa 3: Amantea –Lamezia (lunedì 24 maggio)
Tappa 4.1: Lamezia – Catanzaro Lido (martedì 25 maggio)
Tappa 4.1: Crotone – Catanzaro Lido (martedì 25 maggio)
Tappa 5: Catanzaro Lido – Soverato (mercoledì 26 maggio)
Tappa 6: Soverato – Roccella Ionica (giovedì 27 maggio)
Tappa 7: Roccella Ionica– Locri (venerdì 28 maggio)
Tappa 8: Locri – Melito P. Salvo(sabato 29 maggio)
Tappa 9: Melito P. Salvo– Reggio Calabria (domenica 30 maggio)


Fonte: @Run4Hope