Locride Ambiente: vertenza risolta

113

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa di Locride Ambiente S.P.A. che comunica che si è risolta la vertenza con i lavoratori.

Ieri 16 novembre si è tenuta presso la sede sociale un incontro tra la direzione aziendale e i lavoratori, alla presenza dei Sindaci dei Comuni interessati alla raccolta rifiuti solidi urbani gestita da Locride Ambiente, come da impegno preso in videoconferenza con Francesca Iannò della Prefettura di Reggio Calabria.

Erano presenti Maria Teresa Fragomeni Sindaco di Siderno accompagnata dal Responsabile Settore Ambiente Caterina Furfaro, Vincenzo Loiero Sindaco di Grotteria nonché presidente del Consorzio Locride Ambiente  (raggruppamento dei Comuni consorziati, soci di maggioranza), Vincenzo Maesano Sindaco di Bovalino, Bruno Bartolo Sindaco di San Luca, Cesare De Leo Sindaco di Monasterace che ha seguito la riunione fuori sede comunicando ampia disponibilità alla soluzione della vertenza.

I Sindaci preliminarmente hanno manifestato grande solidarietà ai lavoratori.

Il Sindaco di Siderno, come il Sindaco di Grotteria (anche nella qualità di Presidente del Consorzio) presenziavano non come Comuni morosi essendo in regola con il pagamento dei canoni mensili di appalto ma per offrire un apporto (rivelatosi determinante unitamente alla presenza degli altri Sindaci) alla soluzione della crisi sia nell’interesse dei lavoratori che dei Comuni perché il blocco dei cancelli d’ingresso della sede operativa, impedendo entrata/uscita di uomini e mezzi, ha creato problemi anche a Siderno e Grotteria in quanto gli operai cantierizzati su Siderno hanno continuato la protesta per solidarietà con i lavoratori di altri Comuni non pagati.

La società di è impegnata ad inviare ai Comuni la certificazione dei crediti dei lavoratori entro tre giorni e i Comuni a pagare nei successivi 7 (corrente ed arretrato).

Il blocco è stato rimosso alle 20.00 come concordato con i lavoratori.

Terminati i lavori per la vertenza, Il Presidente della Locride Ambiente Giovanni Gerace, a nome dell’intero Consiglio di Amministrazione, e unitamente tutti gli altri Sindaci, hanno espresso una forte e vibrante condanna dei gravi episodi delittuosi a danno dei mezzi del Comune di Siderno e del Consigliere Catalano prima, esprimendo la più profonda solidarietà e vicinanza al Sindaco Maria Teresa Fragomeni in rappresentanza di tutta la Città.

Il Presidente Gerace ringrazia per l’impegno profuso per la soluzione della crisi, Francesca Iannò della Prefettura di Reggio Calabria, I Sindaci dei Comuni interessati, i cittadini, che in una situazione di disagio hanno tenuto un comportamento ordinato e diligente nella gestione dei rifiuti domiciliari, la Polizia di Stato e i Carabinieri la cui opera di sereno contenimento, particolarmente nei primi e più animosi momenti della protesta, è stata determinante per il successivo dialogo tra le parti.

Un particolare ringraziamento al dirigente del Commissariato di Siderno Lucisano che si è prodigato più volte davanti ai cancelli insieme al Presidente per colloquiare con i lavoratori fintanto che si è concordando l’incontro con la Prefettura e al luogotenente Zeccardo dei Carabinieri di Siderno che ha seguito di continuo l’evolversi della situazione.

Il Presidente auspica che si apra un nuovo corso tra Azienda e Lavoratori nonché Amministratori pubblici, di dialogo e impegno reciproco per massimizzare l’efficienza della raccolta rifiuti.