Locride Capitale Italiana della Cultura 2025 alle giornate di primavera del FAI

624

Si sono tenute a Portigliola le giornate FAI di primavera nella Locride, che con l’edizione di quest’anno sono giunte alla ventinovesima esperienza, con grande successo di pubblico e ricche di emozioni.

Il Gal Terre Locridee ha colto l’occasione di questo momento di arte e scoperta dei valori meno noti dell’area, per condividere i progetti sui quali proietta molte aspettative per la crescita del territorio: la costituzione del Distretto Turistico della Locride e, soprattutto, la candidatura della Locride a Capitale Italiana della Cultura 2025. Quest’ultima rappresenta un sogno per le comunità locali ed è particolarmente rivolta alla valorizzazione del patrimonio paesaggistico e culturale, in un’ottica diversa, non soltanto attenta alle emergenze e alle cose “grandi”, ma molto ai beni storici diffusi, a quelli che rappresentano la quotidianità della storia dell’area, al fine di ricostruire per la Locride “tutta un’altra storia”. Le Giornate Fai di Primavera 2021 hanno avuto per tema “Riscopri l’amore per l’Italia” e si sono tenute in 300 città italiane che hanno aperto le porte di ben 600 luoghi da scoprire. Particolarmente in questo momento, le giornate di primavera hanno rappresentato la rinascita, la voglia d’Italia e la curiosità e la volontà di amare il Paese. Nella Locride, questa edizione ha riguardato Portigliola, il Palatium di Quote San Francesco e la Torre di Paleapoli, i cui siti sono stati aperti al pubblico per l’occasione grazie ai proprietari e all’amministrazione comunale guidata dal sindaco Rocco Luglio. Numerosi sono stati i visitatori che, nonostante il tempo non sempre favorevole, hanno partecipato, e molti di questi hanno sottoscritto l’adesione alla candidatura della Locride Capitale Italiana della Cultura 2025. Il Gal Terre Locridee ringrazia i proprietari, il Sindaco di Portigliola, il FAI delegazione della Locride e della Piana, egregiamente guidata dalla brava Roberta Curinga, gli instancabili giovani volontari, pieni di energia e voglia di trasmettere conoscenza e bellezza.