Lucano: da Di Bari solo avversione

137

Mimmo Lucano, ex sindaco di Riace, ha affermato che da parte dell’ex prefetto di Reggio Calabria, Michele Di Bari, c’è stata avversione nei confronti del modello Riace.

L’ex sindaco di Riace, Mimmo Lucano, durante un incontro a Campobasso ha, con queste parole, commentato le dimissioni dell’ex prefetto di Reggio Calabria, Michele Di Bari: “Lui, secondo il mio punto di vista, ha avuto un ruolo centrale nella denigrazione di quello che avveniva Riace. Non ha mai chiesto e non è mai venuto per conoscere qualcosa di cui i precedenti prefetti erano entusiasti, qualcosa che aveva acceso una speranza come soluzione a un problema e il mondo aveva visto che stava avvenendo qualcosa di completamente alternativo a quello che accadeva altrove. È stata messa in piedi una questione giudiziaria che mi distrugge la vita, la vita però nel senso morale ancora non sono riusciti a distruggermela. Io spero che la verità delle cose si faccia strada da sola come la luce che filtra nelle tenebre. Ci sono tanti punti oscuri in questo agire con unavversione evidente, ma la storia non è finita».Il tema dellimmigrazione, sarà inarrestabile, le persone sono in fuga dalle guerre, dalla fame e dalle forti ingiustizie del mondo. Il viaggio è inarrestabile. Laccoglienza, per me, è stato un fatto spontaneo, un impulso dellanima di fronte a persone che hanno evidenti difficoltà, un fatto istintivo, non c’è bisogno di fare ragionamenti. Questo è stato il primo livello, poi nei paesi dove si perdono le speranze per immaginare un futuro possibile è normale che tutto questo diventa strategia, diventa capire come può essere addirittura una soluzione dei problemi dello spopolamento, della perdita dei servizi, della forte rassegnazione. Laccoglienza a Riace è stato tutto questo”.