Monsignor Oliva sulla condanna di don Pino Strangio in Gotha

149

Ecco la nota diffusa da Monisgnor Oliva, arcivescovo della Diocesi di Locri e Gerace, come commento della condanna inflitta a don Pino Strangio, sacerdote di San Luca coinvolto nel processo Gotha. Al prete sono stati comminati 9 anni e 4 mesi di reclusione.

“Essendo appena rientrato dalla visita pastorale nella Vicaria Sud della Diocesi, mi coglie improvvisa la decisione di primo grado del Tribunale di Reggio Calabria sulla vicenda processuale che interessa don Pino Strangio. La condanna penale in primo grado di un sacerdote della diocesi suscita dentro di me sentimenti diversi. Pur non conoscendo ancora le motivazioni della sentenza, da una parte sono profondamente addolorato per la gravità delle accuse che hanno portato alla determinazione del Collegio penale e dall’altra ho molta fiducia nell’operato della Magistratura. Mi propongo d’incontrare il sacerdote appena possibile, per un’approfondita valutazione della sua vicenda giudiziale nel contesto pastorale ed ecclesiale”. LArcivescovo della Diocesi Locri-Gerace, Mons. Oliva.