Operazione antindrangheta della Finanza in Emilia e Toscana

371

L’operazione “Popilia” condotta dalla Guardia di Finanza scopre che La ‘ndrangheta gestiva hotel in Toscana e Emilia Romagna. Nel mirino la gestione di società intestate a prestanome

Questa mattina i finanzieri del comando provinciale della Guardia di Finanza di Rimini, in collaborazione con i colleghi di Cosenza e Taranto hanno svolto una vasta operazione denominata «Popilia» in Emilia Romagna ed in Calabria e Puglia. Si pensa che soggetti di origine calabrese, molti dei quali pregiudicati, avrebbero gestito hotel e una società operante nel settore degli allestimenti fieristici, nelle provincie di Rimini, Forlì-Cesena e Siena, attraverso società intestate a prestanome. In varie città di Emilia Romagna, Puglia e Calabria, le forze dell’ordine stanno eseguendo il provvedimento del Gip di Rimini che ha disposte otto misure cautelari personali per i reati di estorsione, detenzione e porto illegale in luogo pubblico di un’arma comune da sparo calibro 7,65, intestazione fittizia di beni e il sequestro delle quote sociali e dei beni aziendali di 6 società.