Parco dell’Aspromonte: Antonino Micari eletto Vicepresidente

41

Mercoledì, 27 ottobre, il sindaco di San Roberto, Antonino Micari, è stato eletto all’unanimità vicepresidente della Comunità del Parco.

L’assemblea, che riunisce i 37 comuni del Parco dell’Aspromonte insieme ai rappresentanti della Regione Calabria e della Città Metropolitana, lo ha designato nella seduta svoltasi mercoledì a Gerace.

“A distanza di quindici anni torno a ricoprire la vice presidenza della comunità del Parco Nazionale dell’Aspromonte. Ringrazio i colleghi Sindaci per la fiducia, un gesto che mi riempie di orgoglio – ha dichiarato il neo eletto Antonino Micari – . Lavoreremo assieme per dare alla nostra montagna, ai cittadini ed a tutte le associazioni che operano sul territorio, le risposte che si aspettano, consapevoli del momento delicato e dell’impegno che l’Aspromonte ci richiede dopo la terribile stagione estiva contraddistinta dagli incendi che hanno colpito l’area protetta”.

Nel corso della stessa seduta, la comunità del Parco ha espresso parere favorevole al bilancio di previsione 2022 dell’Ente, dopo il lungo ed articolato intervento del presidente Leo Autelitano, che ha sottolineato come, il bilancio, sia “caratterizzato per azioni sulle infrastrutture di promozione turistica come ciclovia e sentieristica, potenziamento della rete di accoglienza all’interno del Parco, progetti di respiro internazionale in materia di biodiversità con la collaborazione del Ministero e di altri Parchi Italiani”.

Sulla ciclovia ai fondi “impegnati dalla Regione, verranno affiancate somme di bilancio – ha aggiunto il presidente Autelitano – poiché siamo estremamente convinti che sia una infrastruttura determinante per il rilancio turistico, anche in considerazione della notevole domanda proveniente dai cicloamatori e dagli appassionati del settore”. Agli interventi in bilancio “bisognerà affiancare il dialogo con l’imprenditoria privata, affinché si crei in Aspromonte un’offerta ricettiva e logistica incoraggiante, che accompagni il percorso della ciclovia”.

Autelitano ha anche annunciato azioni dell’Ente sui “muretti a secco” che andranno a migliorare e mettere in sicurezza lunghi tracciati della rete sentieristica del Parco dell’Aspromonte,  avviando una stagione di “dialogo e confronto con i comuni, le associazioni, gli operatori e il coinvolgimento delle Guide del Parco, per una riflessione sui quattrocento chilometri di rete sentieristica, da mettere in piena efficienza e sicurezza”.

Nel bilancio, naturalmente, anche i fondi straordinari derivanti da finanziamenti del Ministero per progetti internazionali di biodiversità, come quello in fase di attuazione per la reintroduzione del Nibbio Reale in Aspromonte, ma anche di valorizzazione e fruizione turistica del Geoparco, oltre che di potenziamento e apertura di nuovi Centri Visita. “Dopo quello sullo Zomaro, inaugurato nello scorso anno – ha detto ancora il presidente Leo Autelitano –  sono in via di attivazione e inaugurazione le strutture di San Giorgio Morgeto e Bagaladi, con l’obiettivo di costruire una rete di accoglienza dentro la quale poter fare attività di educazione ambientale con il coinvolgimento delle scuole e degli studenti”.

La comunità del Parco dopo gli interventi del sindaco di Scido, Giuseppe Zampogna e del sindaco di Palizzi, Umberto Felice Nocera, ha espresso parere favorevole al bilancio di previsione 2022 e all’elezione di Antonino Micari alla carica di vicepresidente.