Prestigiose onorificenze a numerosi chef della Locride

199

Listituto Professionale Alberghiero di Stato e il Consorzio degli Operatori Turistici Jonica Holidays possono essere orgogliosi del risultato ottenuto dagli Chef in queste settimane da due Eventi, a carattere Nazionale, che si sono svolti uno in Calabria, a Palmi e laltro a Roma.

Le onorificenze che sono state attribuite agli Chef della Locride provengono da due eventi di livello Nazionale che si sono svolti nella seconda decade di Dicembre.

Due eccezionali cerimonie che si sono svolte una nella suggestiva cornice del Resort Caposperone di Palmi e laltra nel rinomato Palazzo Esposizione” in Roma.

La cerimonia di Palmi si è svolta a cura dellOrganizzazione Internazionale dei Discepoli di ESCOFFIER (storico maestro che due secoli fa immagino la cucina moderna.

In Questa cerimonia hanno avuto l’ onorificenza quegli Chef che si sono dimostrati più attivi a portare avanti la filosofia dei discepoli di Augusto  ESCOFFIER, che prevede il rinnovamento dellorganizzazione della cucina puntando sullinnovazione e sulla ricerca con la preparazione di pietanze con nuovi metodi e abbandonando la tradizionale sontuosità dei pranzi ottocenteschi.

Qui hanno avuto lonorificenza gli chef della Locride Sorgiovanni Luciano Trichilo Francesco Renato Oliveto e Cosimo Panaja.

A Roma la cerimonia e si è svolta a cura della Federazione italiana Cuochi“.

In questa cerimonie la premiazione teneva conto di quegli chef che hanno onorato le categorie con più di 25 anni di professione e che hanno contribuito con impegno entusiasmo e professionalità allo sviluppo e alla promozione  della cucina italiana allestero.

In questa cerimonia gli chef della Locride  premiati sono stati: Vincenzo Fimognari, Paolo Serafino, Vincenzo Alvaro e Carmine Cataldo.

Questi per lunghi anni hanno svolto la loro Professione tra Alberghi Villaggi e Ristoranti del territorio, ma anche operando per dei periodi in altre regioni italiane e straniere con il desiderio di allargare le loro esperienze e migliorarsi sempre di più.

La loro storia affonda le radici nellAlberghiero di Locri, dove durante il corso degli anni si esempre distinto per il dinamismo, la passione, la partecipazione ad eventi e a concorsi, a manifestazioni fieristiche riportando coppe e trofei di grandi prestigio distinguendosi nella presentazione di fantasiose pietanze, nelle decorazioni e nelle artistiche sculture di ogni tipo.

Ma a rafforzare e sostenere il dinamismo degli allievi dellAlberghiero di Locri, in questi lunghissimi anni, è stato il Consorzio degli Operatori Turistici del territorio che da sempre si è adoperato ad accogliere nelle proprie strutture gli studenti per partecipare a degli stage, a corsi di formazione, a svolgere esercitazioni nelle cucine e nelle sale delle numerose strutture ricettive introducendoli ai contatti con gli ospiti italiani e stranieri in vacanza.

Alla luce di questa stretta sinergia e al rapporto di reciproca fiducia si può naturalmente  affermare che lAlberghiero di Locri e il Consorzio degli Operatori Turistici hanno rappresentato e continuano a rappresentare un esemplare modello di integrazione pubblico/ privato capace di aiutare, di indirizzare di assistere a inserirsi nel mondo del lavoro tanti giovani dotati di alta qualità e con una formazione che accanto a quella scolastica hanno associato quella acquisita dal mondo del lavoro durante il loro ciclo di studio.

Alla luce di quanto sopra evidenziato emerge chiaramente come il prestigioso riconoscimento che gli chef  hanno ricevuto è stato principalmente un riconoscimento di  tutta una storia, un vissuto, un percorso, di un lavoro di squadra con impegno ed entusiasmo, che è in perfetta armonia con i principi e gli obiettivi che le due Organizzazioni  nazionali pongono al Centro della loro filosofia e dei loro obiettivi.

In questo contesto un particolare elogio va rivolto allo Chef Cosimo Pasqualino una figura storica di primo piano. Insegnante decennale allAlberghiero di Locri, Presidente dellAssociazione Cuochi Reggini” per tantissimi anni unanimamente riconosciuto come un Eccellente e Tenace facilitatore del rapporto Scuola/Mondo del lavoro che ha mantenuto alto e continua  a mantenerlo.

Pasqualino, con orgoglio, ci tiene a precisare che questa onorificenza, attribuiti agli Chef del territorio Locrideo,  è una chiara dimostrazione che anche nella Locride esistono  Professionalità, Competenza, Innovazione, Formazione Continua, Cooperazione, con capacità di fare rete con le altre organizzazioni del settore e rappresentano un ricco patrimonio di molti professionisti che operano sul territorio.

Maurizio Baggetta e Mario Diano, rispettivamente Presidente e Coordinatore della  Jonica Holidays, affermano che la straordinaria partecipazione di numerosi esponenti di organizzazioni italiani e stranieri e con gli interventi di esponenti del governo, come lex Presidente del consiglio Conti, il Ministro Brunetta, i Senatori Salvini,  Stajani, ed altri esponenti del governo hanno contribuito notevolmente a valorizzare limmagine turistica dellItalia, della Calabria, ed anche naturalmente del nostro territorio.

Tutti gli Chef premiati ci tengono ad evidenziare che le Onoreficenze che hanno ricevuto, in queste Cerimonie Nazionali, la gioia e lorgoglio che hanno provato e con gli elogi ricevuti dalle diverse autorità presenti la vogliono dedicare a tutti i Colleghi  che operano sul territorio, al gruppo affiatato e dinamico Noi Chef Accademici”, ed anche a tutti i colleghi che si trovano sparsi in località lontane, ma che nel cuore portano sempre i ricordi e i percorsi vissute nella loro terra di origine

Significativo il messaggio che lo Storico Chef Giuseppe Sgro organizzatori dellevento di  Palmi rivolge  a chi intraprende questa strada, evidenziando che quando si lavora insieme bisogna condividere tutto come in una grande famiglia e tenere sempre vivi i  principi di fratellanza e solidarietà.

La  Segreteria  della Jonica Holidays