Reggio Calabria: mamma positiva trasmette covid a bimbo in grembo

106

Reggio Calabria, al GOM un “evento rarissimo” di trasmissione verticale di SARS-CoV-2 madre-bimbo. Sia la mamma che il piccolo stanno bene, nessun allarmismo sui rischi da Covid-19 per le donne in gravidanza

Un evento medico rarissimo si è verificato, nella notte del 20 agosto, al Grande ospedale metropolitano di Reggio Calabria dove è stata accertata la trasmissione verticale del nuovo Coronavirus da madre a bambino ancora in grembo. La madre positiva, ha partorito alle 32esima settimana e non si era ancora sottoposta a vaccino.

La madre, giunta in ospedale con una polmonite bilaterale da Covid, è stata operata d’urgenza con parto cesareo per sofferenza fetale e, a seguito del Covid, ha sviluppato una coagulopatia per cui è stata sottoposta ad un nuovo intervento a causa di una emorragia. La donna adesso sta bene, mentre il piccolo risulta asintomatico e non riceve farmaci specifici. Si trova in terapia intensiva neonatale, ma perché nato prematura e non per il covid.
Dall’inizio della pandemia ad oggi, al GOM ci sono stati 65 parti da madre Covid positiva, ma quello dei giorni scorsi è stato il primo caso in cui la positività si è rilevata anche nel neonato.