Riace: nuovi progetti per i Bronzi

116
Foto: Museo archeologico di Reggio Calabria

Il Comune di Riace è felice di annunciare che nuovi, straordinari progetti sono stati approvati dalla Regione Calabria e vede come protagonisti i Bronzi di Riace. I progetti in questione hanno lo scopo di far apprezzare al mondo un patrimonio culturale, storico, artistico, contribuendo, inoltre, ad offrire un’immagine straordinaria della nostra amata Calabria. Il Comune di Riace è desideroso di cominciare, anche perché per la grandezza dei progetti, è bene iniziare subito!

Da oltre un anno, come noto, e come sacramentato da una convenzione sottoscritta con la prestigiosa Fondazione Italiani, stiamo lavorando sul progetto di celebrazione dei Bronzi di Riace in occasione della ricorrenza dei 50 anni dal loro ritrovamento, in considerazione anche del grande riscontro mediatico del quale i due Bronzi hanno goduto in questi primi cinquant’anni.
Abbiamo costituito un comitato di coordinamento istituzionale di altissimo profilo e siamo lieti che la Regione Calabria, per come annunciato anche sulla stampa, non solo abbia sposato l’iniziativa da noi ideata e promossa, ma abbia anche voluto aggiungere una serie di azioni, di professionalità e soggetti che potranno a vario titolo offrire un addizionale contributo alla grossa mole di impegno e di risultati già acquisiti da tempo dal Comune di Riace e dalla Fondazione Italiani. La Regione Calabria, con l’impegno assunto direttamente con noi dal presidente Occhiuto già nei giorni antecedenti il Natale, dove lo stesso ha avuto modo di apprezzare il nostro progetto al punto da volerlo pienamente sposare e condividere con i colleghi di Giunta e gli organi amministrativi della Regione Calabria, saprà individuare ulteriori strumenti attuativi per consolidare  un progetto di grande qualità e spessore, capace di far apprezzare al mondo un patrimonio culturale, storico, artistico di primissimo piano, contribuendo ad offrire un’immagine straordinaria della nostra amata Calabria.
Grazie al lavoro portato avanti dal comitato di coordinamento siamo già ad un punto strategico ed operativo importante di definizione del progetto, ma diventa necessario stabilire un’agenda di lavoro da subito, al fine di poter condividere con gli attori che si aggiungono al comitato da noi costituito le finalità e le attività propedeutiche alla realizzazione del grande evento.  
I Bronzi costituiscono dei testimonial d’eccellenza, per la promozione della Calabria, in un contesto che spazia dalla Magna Grecia all’enogastronomia, dal turismo culturale a quello esperienziale, sostenibile, multiforme. Il progetto che abbiamo presentato e che il Presidente On. Roberto Occhiuto ha convintamente apprezzato e sostenuto, è ispirato alla scoperta, e riscoperta dei Bronzi, ma è finalizzato anche alla promozione di nuove indagini, studi e ricerche archeologiche sui fondali marini di Riace. A sostegno del segmento scientifico abbiamo previsto tutta una serie di attività più votate alla valorizzazione culturale e alla promozione turistica, soluzioni espositive ed esperienziali, un grande evento televisivo denominato “RIACE 50” che andrà in onda su Rai 1; una vetrina internazionale presso la mostra del cinema di Venezia; il premio “Riace” nel contesto della Festa del Cinema di Roma; un convegno di studi “Nel segno dei Bronzi”; un percorso multimediale “Bronzi 5.0”; con Poste Italiane e Ministero dello Sviluppo Economico, si è pensato alla realizzazione di un francobollo commemorativo di “RIACE 50”, stampato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A., in rotocalcografia, su carta bianca, patinata neutra, autoadesiva, non fluorescente; la realizzazione di una multipiattaforma capace di valorizzare pienamente le attività e tutto ciò che ruoterà attorno al Brand dei Bronzi.
Siamo sicuri che sinergicamente con la Regione Calabria, la Fondazione Italiani e il Comune di Riace si potranno definire ulteriori apporti aggiuntivi al grande progetto che abbiamo sostanziato e che però, viste le scadenze temporali davvero prossime, ha un bisogno immediato di procedere con i prossimi step. La qualità e il livello già raggiunti hanno richiesto tempi e investimenti materiali e immateriali assai significativi che non possono essere dispersi con lungaggini o ripartendo da un punto zero. Già nei prossimi giorni attendiamo di poter definire con la Giunta Occhiuto e con il management della Regione Calabria la fase operativa di un progetto in essere, dove abbiamo avuto modo già di perfezionare una serie di accordi e partnership istituzionali, nazionali e internazionali di primissimo piano, una serie di attività insostituibili e che saprà offrire al mondo un’immagine fantastica e qualificante della Calabria.