San Luca: positiva al Covid-19 esce di casa. Denunciata

278

A San Luca, un’ anziana signora, positiva al Covid-19, è andata normalmente in posta per alcune commissioni, scatenando il panico tra i presenti. Tutti coloro che erano in coda si sono, infatti, allontanati in fretta e furia, creando un “fuggi-fuggi” generale.

L’anziana, insieme ad altre sette quarantenati, di cui due minorenni, beccati fuori casa sono stati denunciati alla Procura della repubblica di Locri, per il reato di “inosservanza dei provvedimenti dell’autorità”.

Il paese, che è stato in zona rossa fino al due ottobre, conta ora circa 100 soggetti positivi al covid-19 e molti altri in quarantena poiché venuti a stretto contatto con positivi. È per questo motivo che i militari della Stazione di San Luca, elenco dei quarantenati alla mano, hanno effettuato nell’ultimo periodo un controllo “porta a porta”, per verificare il rispetto dell’ordinanza sindacale di quarantena. Allarmante quanto scoperto dai militari dell’Arma: dei circa 40 soggetti controllati, 7 non sono stati trovati a casa. Tra le motivazioni addotte, le più inverosimili: mal di schiena da curare con passeggiate, animali da accudire, o l’acquisto di generi di prima necessità da acquistare e molte altre. Nulla, tuttavia, che giustifichi l’uscita di casa dei quarantenati, soprattutto se si pensi che proprio a San Luca i casi continuano ad aumentare.

In quest’ottica, i controlli dell’Arma continueranno su tutta la provincia.