Siderno: quando i semafori non funzionano e provocano gli incidenti…

762

Una nostra lettrice ha scritto una lettera alla nostra Redazione per segnalare un incidente avvenuto tra la notte di mercoledì 20 e giovedì 21, alle ore 2:30, al semaforo sbarre tra Via Jonio e via Amendola tra un’ autovettura e una vespa.

Riportiamo la sua testimonianza di quanto è successo.

“Volevo evidenziare che il semaforo, presso cui è avvenuto l’incidente era lampeggiante, come ogni altro semaforo di Siderno, ogni notte. Cosa inconcepibile per una cittadina con una numerosa affluenza di vetture nelle ore notturne. Sono scioccata dal senso civico inesistente per alcuni soggetti. Il conducente della vespa, un ragazzo di quasi 18 anni, proveniva dal lungomare, quando è stato letteralmente travolto dalla conducente di una auto, proveniente ad alta velocità da Locri, la quale dopo essersi fermata non ha mostrato alcun interesse per il ragazzo che, trasportato dal 118 al nosocomio di Locri, ha riportato contusioni multiple e fratture della spalla. Le autorità competenti, accorse sul luogo, hanno aperto un’indagine per capire l’esatta dinamica.

Capisco che si può essere sotto shock, davanti a certe situazioni, ma non curarsi completamente di un ragazzo che hai travolto, mentre fumi e dialoghi con apparente freddezza è davvero scandaloso, ed in contrasto con il codice della strada, secondo cui è un obbligo legislativo, ed un dovere morale soccorrere chiunque rimanga coinvolto in un incidente”.