Siderno: un cittadino stanco dell’ennesimo disservizio

478

Un cittadino di Siderno, denuncia l’ennesimo disservizio, dichiarandosi stanco e vilipeso.

Adesso che è terminato il commissariamento dell’amministrazione comunale di Siderno si cominciano a raccogliere i frutti dell’eccellente attività dei commissari.

E’ stato riordinato il servizio delle lampade votive al cimitero: prima si pagava  e si aveva la lampada alla tomba; oggi si paga, ma non si ha la lampada, in cambio però i lampioni stradali sul corso principale rimangono accesi anche di giorno. Per il disservizio, gli uffici dell’amministrazione comunale utilizzano due giustificazioni: manca l’impresa per la manutenzione, bisogna rifare l’impianto elettrico. Per l’utenza l’una vale l’altra: ma, perché il comune incassa i soldi sapendo che non può dare il servizio? E siamo certi che il servizio sarà dato per il prossimo 2 novembre 2022?

Un cittadino stanco e vilipeso