Taurianova: arresti, denunce e sanzioni

95

I Carabinieri della Compagnia di Taurianova, nell’ambito di mirati servizi di controllo del territorio, in coordinamento tra le Stazioni dipendenti con il costante supporto della Sezione Radiomobile, hanno arrestato 2 soggetti, già gravati da precedenti di polizia, rispettivamente per furto e attestazione di false generalità.

In particolare, il primo dei due, è stato colto dagli operanti nella flagranza di asportare legname dal terreno di proprietà di un’anziana signora e dopo essere stato arrestato, è stato intimato a riconsegnare il legname sottratto alla donna.

Il secondo, invece, nel corso di un controllo  alla circolazione stradale, invitato  dai militari  ad esibire i documenti di riconoscimento, ha fornito false generalità sulla propria  identi.

Entrambi   gli  arrestati  sono  stati   posti  a   disposizioni dell A.G.,   in   attesa    delle determinazioni che l’organo giudicante  intenderà  adottare:  si rappresenta che il procedimento è pendente presso la Procura della Repubblica di Palmi, ed è nella fase delle indagini  preliminari.

Nell’ambito del medesimo contesto operativo, inoltre, i Carabinieri hanno denunciato, negli ultimi giorni, ulteriori 5 soggetti.

Tra questi, a San Giorgio Morgeto, sono stati deferiti per abusivismo edilizio marito  e moglie per la realizzazione di un manufatto  edile in assenza di prescritto  titolo autorizzatorio.

A Taurianova, i militari hanno denunciato un soggetto già sottoposto alla misura  degli  arresti domiciliari presso  la  propria   abitazione poiché,  nel  corso  del  controllo avvenuto in orario notturno, è stato trovato in possesso di 52 gr di sostanza  stupefacente del tipo marijuana.

A Polistena, invece,  è stata denunciata una donna in quanto, nel corso di un  controllo  in materia  di  detenzione di armi e munizioni, è stato accertato  detenesse  un  fucile  mai  denunciato, appartenuto al defunto marito.

Inoltre, a Giffone, denunciata una  giovane  donna  per il reato di inosservanza dell’obbligo  di  istruzione  elementare  dei  minori, per aver omesso  senza  giustificato motivo di far impartire l’istruzione obbligatoria a suo figlio, minorenne.

Contestate infine, sanzioni amministrative nei confronti di una ragazza di Cinquefrondi trovata in possesso di 0,30gr di sostanza stupefacente del tipo marijuana e a un giovane taurianovese sorpreso alla guida senza patente, poiché già revocata.