Taurianova: coltivavano canapa in aziende autorizzate, ma trasformata in “Erba” illegale

107

A Taurianova sono state denunciate due persone per produzione di sostanze stupefacenti, oltre i parametri stabiliti dalla legge.

I carabinieri forestali hanno sequestrato in un’azienda agricola di Taurianova, un quantitativo di circa 54 chili di marijuana pronta per la vendita o da essiccare, 24 piante ancora radicate, oltre ad una cospicua riserva di semi di canapa indiana, conservata in 5 barattoli occultati all’interno dei magazzini, adibiti ad essiccatoi.

Il protagonista di questa attività, è un uomo di 49 anni, già noto alle forze dell’ordine per gli stessi reati. Egli, era autorizzato alla coltivazione della canapa sativa che, come prevede la legge sulla canapicoltura 242/2016, non deve avere il contenuto di Tetraidrocannabinolo (THC), la sostanza psicoattiva tipica di alcune varietà di questa specie, superiore al 0.6 per cento. La legge prevede dei controlli a campione sulle piantagioni, proprio per evitare coltivazioni di piante di canapa illegali. Di conseguenze, una volta scoperti tutte le persone coinvolte sono state denunciate.